Bruce Willis il giustiziere duro a morire

Il giustiziere della notte

 Paese      USA
 Lingua      Inglese
 Anno     2018
 Durata    107 min

Il giustiziere della notte è il nuovo film action diretto da Eli Roth, regista di pellicole come Cabin Fever, Hostel, Hostel:Part II e Knock Kncok, e in uscita in Italia l’8 marzo 2018.  Nel cast della pellicola troviamo oltre a Bruce Willis, Elisabeth Shue, nota al grande pubblico per pellicole come Il matrimonio che vorrei insieme a Maryl Streep, L’uomo senza ombra insieme a Kevin Bacon e La Battaglia dei sessi nel quale recita al fianco di Emma Stone e Steve Carell, Camilla Morrone modella al suo primo ruolo da attrice, Vincent D’Onofrio, noto al grande pubblico per il ruolo del soldato Palla di lardo nel capolavoro di Stanley Kubrick Full Metal Jacket uscito nel 1987, per altre pellicole come Fire with Fire e Run All Night una notte per sopravvivere e per la sua interpretazione di Wilson Fisk nella serie Marvel prodotta da Netflix Daredevil, Beau Knapp, noto per aver recitato in pellicole come Run All Night una notte per sopravvivere e The Nice Guys insieme a Russel Crowe e Ryan Gosling e infine Kimberly Elise, che ha recitato in pellicole come The Manchurian Candidate, Bait insieme a Jamie Foxx e John Q insieme a Denzel Washington.

Il giustiziere della notte è ambientato  a  Chicago. Paul Kersey il protagonista è un medico del pronto soccorso del pronto soccorso della città dell’Illinois. La sua vita scorre tranquilla, fino a quando dei rapinatori irrompono in casa sua uccidendo la moglie e riducendo in coma la figlia. I due poliziotti che si stanno occupando del caso, dicono al dottore di avere pazienza e che alla fine chi ha fatto del male  alla figlia e alla moglie verrà assicurato alla giustizia. Stanco di aspettare, Paul Kersey  se ne va in giro per le strade di Chicago alla ricerca dei criminali che hanno massacrato la sua famiglia. La sua però non è una vendetta personale, ma più una volontà di voler ripulire la città dalla criminalità.  Subito tra i media e le radio locali si sparge la voce dell’arrivo in città di un angelo custode ribattezzato l’uomo con il cappuccio, dall’identità sconosciuta.

Il personaggio è proprio scritto a posta per Bruce Willis, solo lui poteva interpretarlo.  Ho apprezzato anche qualche battuta ironica da parte del protagonista. Sono rimasto anche piacevolmente sorpreso da Vincent D’Onofrio che di solito in questo genere di film è sempre dalla parte dei cattivi.  Con questo film Bruce Willis torna l’attore che tutti noi conosciamo, il genere action-thriller è quello che più gli si adatta.

Voto:3,5/5

 

 

 

 

 

Il giustiziere Bruce Willis torna al cinema

Bruce Willis

Dall’8 marzo Bruce  Willis  sarà nelle sale italiane con  Il giustiziere della notte remake della pellicola uscita nel 1974. Nel film uscito 44 anni fa il protagonista era l’attore americano Charles Bronson.  Bruce Willis torna al cinema dopo la non felicissima commedia Rock The Kasbian del 2015, l’action commedy Once Upon a Time in Venice del 2017 e il thriller First Kill sempre dello stesso anno. Dagli ultimi trailer usciti in questi giorni, le premesse sembrano buone. Nel cast di questo remake anche Vincent D’Onofrio che qualche anno fa abbiamo visto nel ruolo di Wilson Fisk nelle prime due stagioni della serie Netflix Daredevil.

Bruce Willis interpreterà un dottore di Chicago che, dopo l’aggressione nella quale la moglie viene uccisa e la figlia ferita, diventa uno spietato giustiziere. Che possa tornare il Bruce Willis che tutti conosciamo? Quello ammirato nella saga action Die Hard iniziata nel 1988 con Trappola di Cristallo e conclusasi con il quinto film Die Hard- Un buon giorno per morire del 2013?  Nei prossimi mesi Bruce Willis sarà nelle sale italiane con un’altra pellicola action come Acts of Violence  e nel 2019 con l’attesissimo Glass il seguito di Split. Nel cast di quest’ultima pellicola ci saranno anche James McAvoy nei panni del protagonista, Anya Taylor Joy e Samuel L.Jackson.

Quindi possiamo dire che tra quest’anno e il 2019 lo vedremo ben 3 volte al cinema. Nei prossimi mesi inizieranno anche le riprese del nuovo film diretto da Edward Norton. Nel cast ci saranno oltre a Bruce Willis, Alec Baldwin e William Defoe. Edward Norton in Brooklyn senza madre, avrà il duplice ruolo di registra e protagonista.  Speriamo che questa pellicola non deluda i fan dell’attore americano. Il film sarà all’altezza di quello del 1974 con Charles Bronson nei panni del protagonista? Non ci resta che aspettare l’8 marzo, data di uscita nei cinema italiani della pellicola per darne un giudizio definitivo. 

 

The Ring 3

The Ring 3

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2016
 Durata    102 min

The Ring 3 è il nuovo horror diretto dallo spagnolo Javier Gutierrez  e uscito nelle sale italiane il 16 marzo 2017.  Nel cast troviamo John Galecki, conosciuto dal grande pubblico per il ruolo di Leonard nella serie commedy “The Big Ben Theory” e Vincent D’Onofrio, noto per il ruolo del soldato Palla di Lardo in “Full Metal Jacket”, alcuni ruoli secondari in pellicole come “Man in Black”, “Run All Night” e soprattutto per il ruolo del villain Wilson Fisk nella serie tv “Daredevil”.

In questo film il tema ricorrente è sempre lo stesso, anche se cambiano i personaggi. I protagonisti di The Ring 3 sono Julia e il suo fidanzato Holt, che deve lasciarla per andare al college. I due rimangono in contatto via Skype. Ad un certo punto le cose cambiano. Skye, studentessa nello stesso college di Holt, si impossessa del suo pc ed effettua una video chiamata  su Skype a Julia.

In preda al panico lei vuole sapere dove sia Holt. Julia viene avvisata che il suo ragazzo si trova in pericolo. Dopo la chiusura della video chiamata  lei si precipita al college. Una volta arrivata lì viene a conoscenza di una videocassetta  nella quale si vede una ragazza che esce da un pozzo.  La persona che la vede, riceve una telefonata da una voce misteriosa che pronuncia la fatidica frase:”sette giorni”.

Prima della visione di The Ring 3 ero curioso di capire come dopo ben 11 anni era stata affrontata la questione di Samara, la ragazza del pozzo. Il film ha deluso un pò le mie aspettative. La trama manca un pò di originalità, poteva essere sviluppata meglio.  La storia della videocassetta, poteva andare bene per i primi due capitoli di questa saga horror usciti nel 2002 e 2005.

In questa pellicola troviamo anche citazioni da altri film horror, come ad esempio Final Destination 1, nella scena iniziale dell’aereo.  Quindi si può tranquillamente dire che questo è stato un remake mal riuscito e che difficilmente vedremo sul grande schermo un quarto film.

Questo è un film da andare a vedere al cinema, senza grandi pretese, soprattutto per quelli che hanno visto le prime due pellicole, nelle quali la protagonista era  interpretata da Naomi Watts.

Voto:2,5/5