Giornalismo e cinema: le migliori pellicole da recuperare prima dell’uscita di The Post

Il 1° febbraio, nei cinema italiani uscirà The Post il nuovo film di Steven Spielberg con protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep .  Ecco la mia personalissima top five delle migliori pellicole sul giornalismo da recuperare in questi giorni. In questa classifica troverete anche capolavori della storia del cinema che un cinefilo deve vedere almeno una volta nella vita. In queste pellicole c’è qualcosa di più oltre al giornalismo, soprattutto in quelle basate sulle inchieste.

TOP FIVE FILM GIORNALISMO

1)  Quarto Potere      (1941)

2) Tutti gli uomini del presidente (1976)

3) L’asso nella manica (1951)

4) Il caso Spotlight     (2016)

5) State of Play           (2009)

In questa top five ho inserito 3 film entrati nella storia del cinema.  Nel podio ci sono L’asso nella manica del 1951 con il grandissimo Kirk Douglas nei panni del giornalista Charles Tatum sempre alla ricerca dello scoop e che alla fine si ritrova scrivere per un piccolo giornale di provincia, e diretta dal regista americano Billy Wilder, Tutti gli uomini del presidente del 1976 con Robert Redford e Dustin Hoffman basato sullo scandalo Watergate che portò alle dimissioni del presidente Nixon e infine Quarto Potere, uno dei capolavori di Orson Welles che ne fu oltre che regista, anche attore protagonista, produttore e sceneggiatore. Al quarto posto spicca Il caso Spotlight. La pellicola nel 2016 aveva ricevuto 8 nomination agli Oscar vincendo soltanto due premi: quello come Miglior film e quello miglior sceneggiatura originale. Il film con protagonisti Mark Ruffalo, Rachel McAdams e Michael Keaton vinse la statuetta più ambita perchè raccontava della scoperta da parte di alcuni giornalisti investigativi del Boston Globe, degli abusi di alcuni preti di Boston sui minori. Al quinto ed ultimo posto potevo mettere altre pellicole riguardanti il giornalismo d’inchiesta o o il mondo del giornalismo in genereale, ma ho optato per State of Play. In questa pellicola del 2009 troviamo Russell Crowe, Ben Affleck, Rachel McAdams ed Helen Mirren. Se non l’avete ancora visto recuperatelo, ne vale la pena.

Scrivetemi nei commenti se siete d’accordo con questa mia top five dei film sul giornalismo oppure no. Sono curioso di capire se la mia classifica coincide con la vostra. Un saluto e al prossimo articolo. Stay tuned su Cinefiliinserie.

 

 

Dustin Hoffman il “piccolo grande uomo” di Hollywood compie 80 anni

Dustin Hoffman “piccolo grande uomo” del cinema hollywoodiano compie 80 anni. Nasce a Los Angeles nel 1937. Dopo anni di gavetta nei teatri di Brodway arriva al successo.  Il regista Mike Nichols lo nota in uno spettacolo e decide che è perfetto per interpretare la parte di Benjamin il protagonista del film Il Laureato. Siamo nel 1967. Da lì in poi la carriera di Dustin Hoffman spiccherà il volo. Cinquant’anni di grandi successi.  Memorabili le sue interpretazioni in pellicole come “Un uomo da Marciapiede” del 1969, “Tutti gli uomini del Presidente” del 1976, “Kramer contro Kramer” del 1979, Tootsie una commedia del 1982  e infine Rain Man con Tom Cruise del 1988. Grazie a questo film Dustin Hoffman vince il suo secondo Oscar come miglior attore protagonista. Il primo è stato nel 1980 con la pellicola Kramer contro Kramer.

L’attore americano si è distinto in tutti questi anni per essere passato con grande facilità dal genere drammatico a quello western, avventura, per arrivare alla commedia.  Come non ricordare la sua interpretazione nel film Disney Hook Capitano Uncino del 1991 insieme al compianto Robin Williams e quella nella commedia Mi presenti i tuoi insieme ad un altro mito del cinema hollywoodiano come Robert De Niro e a Ben Stiller. La sua ultima apparizione è stata nella Serie Tv I Medici trasmessa nel 2016 sui canali Rai. A settembre di quest’anno inizieranno le riprese della seconda stagione che verrà mandata in onda soltanto nel 2018.

Tra i progetti futuri dell’attore americano c’è il film The Meyerowitz Stories una commedia su una famiglia allargata neyworkese di origine ebraica.La pellicola è stata presentata in anteprima al Festival di Cannes il 21 maggio 2017. Nel cast sono presenti anche Adam Sandler e Ben Stiller capostipiti della commedia americana anni ‘2000.La data di uscita non è stata ancora comunicata. Si sa soltanto che verrà distribuita dalla piattaforma di streaming Netflix.