Oscar 2018: The Shape of Water domina con 13 nomination

Oscar 2018

Agli Oscar 2018 The Shape of Water di Gulliermo del Toro, uno dei favoriti insieme a Tre Manifesti ad Ebbing Missouri, ci arriva con ben 13 nomination. Non è detto che si aggiudichi 13 Oscar però, si aggiunge alla lista di film che hanno ricevuto più candidature. Soltanto Titanic di James Cameron del 1997 ne ha avute di più 14.  Vedremo quante riuscirà ad aggiudicarsene.

Adesso passiamo alla lista delle nomination degli Oscar 2018 in base alle varie categorie.

Miglior Film

“Chiamami con il tuo nome”

“L’ora più Buia”

“Dunkirk”

“Get Out”

“Lady Bird”

“Phantom Thread”

“The Post”

“The Shape of Water”

“Tre manifesti ad Ebbing Missouri”

Miglior attore protagonista:

Timothée Chalamet,”Chiamami col tuo nome”
Daniel Day-Lewis, “Phantom Thread”
Daniel Kaluuya, “Get Out”
Gary Oldman“L’ora più buia”
Denzel Washington “Roman J. Israel, Esq.”

Miglior attrice protagonista:

Sally Hawkins “La forma dell’acqua”
Frances McDormand “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Margot Robbie “I, Tonya”
Saoirse Ronan”Lady Bird”
Meryl Streep “The Post”

Miglior attore non protagonista:

Willem Dafoe ” “The Florida Project”
Woody Harrelson” “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Richard Jenkins” La forma dell’acqua”
Christopher Plummer” “Tutti i soldi del mondo”
Sam Rockwell” “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior attrice non protagonista:

Mary J. Blige “Mudbound”
Allison Janney  “I, Tonya”
Lesley Manville “Phantom Thread”
Laurie Metcalf  “Lady Bird”
Octavia Spencer “La forma dell’acqua”

Miglior regista:

“Dunkirk” Christopher Nolan
“Get Out “Jordan Peele
“Lady Bird,” Greta Gerwig
“Phantom Thread” Paul Thomas Anderson
“La forma dell’acqua” Guillermo del Toro

Miglior film d’animazione:

“The Boss Baby”
“The Breadwinner”
“Coco”
“Ferdinand”
“Loving Vincent”

Miglior corto animato:

“DeKalb Elementary”
“The Eleven O’Clock”
“My Nephew Emmett”
“The Silent Child”
“Watu Wote/All of Us”

Miglior sceneggiatura non originale:

“Chiamami col tuo nome” James Ivory
“The Disaster Artist,” Scott Neustadter & Michael H. Weber
“Logan”Scott Frank & James Mangold and Michael Green
“Molly’s Game” Aaron Sorkin
“Mudbound” Virgil Williams and Dee Rees

Miglior sceneggiatura originale:

“The Big Sick” Emily V. Gordon & Kumail Nanjiani
“Get Out” Jordan Peele
“Lady Bird” Greta Gerwig
“La forma dell’acqua” Guillermo del Toro, Vanessa Taylor
“Tre manifesti a Ebbing Missouri” Martin McDonagh

Miglior fotografia:

“Blade Runner 2049” Roger Deakins
“L’ora più buia” Bruno Delbonnel
“Dunkirk” Hoyte van Hoytema
“Mudbound”Rachel Morrison
“La forma dell’acqua” Dan Laustsen

Miglior documentario:

 

 

 

Tre manifesti ad Ebbing Missouri

Tre Manifesti ad Ebbing Missouri

 Paese      USA
 Lingua     Inglese
 Anno      2017
 Durata    115 min

Tre manifesti ad Ebbing Missouri è il nuovo thriller diretto da Martin McDonagh. Il regista inglese di origini irlandesi, è alla sua terza esperienza dietro la macchina da presa. Finora aveva diretto film come In Bruges-La Coscienza dell’assassino con Colin Farrell e Sette Psicopatici dove ritrova Woody Harrelson e Sam Rockwell. Nel cast di Tre Manifesti ad Ebbing Missouri, pellicola premiata ai Golden Globes come Miglior film drammatico, ci sono  Frances McDormand conosciuta dal grande pubblico per film come Schegge di paura, Burn After Riding -A prova di spia, This Must Be The Place e Ave Cesare, Woody Harrelson noto al grande pubblico per pellicole come Non è un pese per vecchi, Sette anime, Now You See Me  I maghi del crimine, Codice 999, Sam Rockwell che si è fatto conoscere in film come Il Miglio Verde, Confessioni di una mente perlicolosa, Il genio della truffa e Sette Psicopatici e Abbie Cornish nota al grande pubblico per Un’ottima annata-A good Year, Elizabeth – The Golden Age, Limitless e Sette Psicopatici. 

Tre Manifesti ad Ebbing Missouri ha come protagonista Mildred Hayes. La donna non si da pace per la morte di sua figlia Angela. Vedendo che la polizia locale, dopo sette mesi non ha ancora trovato il colpevole, decide di commissionare tre manifesti rivolti direttamente allo sceriffo Bill Willoughby, capo della polizia di Ebbing. Le accuse rivolte dalla donna sono quelle di non aver fatto nulla in tutto questo tempo per trovare un colpevole per la morte della figlia.  Emblematica la frase pronunciata dalla protagonista: “Mia figlia Angela è stata uccisa sette mesi fa. La polizia è troppo impegnata a torturare la gente piuttosto che risolvere un crimine vero”.  Riuscirà Mildred Hayes a trovare il colpevole e assicurarlo alla giustizia?

Di questa pellicola diretta da Martin McDonagh ho apprezzato la scelta del cast e la trama, anche si perde un pò sul finale. Un buon thriller che consiglio di andare a vedere al cinema se siete amanti del genere. Certo  i capolavori sono altri.

L’unico premio che non avrei dato a Tre Manifesti ad Ebbing Missouri è quello relativo al Miglior film drammatico. Per il resto sono d’accordo con il riconoscimento come Miglior attore non protagonista  a Sam Rockwell, come Miglior attrice in un film drammatico a Frances McDormand e Miglior sceneggiatura a Martin McDonagh. Fatemi sapere nei commenti  se la recensione vi è piaciuta  e se andrete a vederlo a cinema. 

Voto:3/5