Mission Impossible Fallout: il capitolo più adrenalinico della saga

Mission Impossible

 Paese      USA
 Lingua      inglese
 Anno      2018
 Durata    147  min

Mission Impossible Fallout è il nuovo film action diretto da Christopher McQuarrie e uscito nei cinema italiani il 29 luglio.  Nella pellicola oltre a Tom Cruise ritroviamo Simon Pegg, Il Odgen Morrow co-ideatore di Oasis in Ready Player One,Ving Rhames, il Marsellus Wallace di Pulp Fiction, Alec Baldwin, che fa la sua comparsa in Rouge Nation, Sean Harris  e Rebecca Ferguson. Le new entry in questo sesto capitolo sono: Henry Cavill e Angela Bassett.

Ethan Hunt riceve a Belfast l’ordine di una nuova missione: quella di recuperare una valigia piena di plutonio e scovare  chi vuole impadronirsene. Una volta arrivato a Berlino decide di salvare Benji e Luther, i suoi collaboratori più fidati, mettendo a repentaglio la missione. Il plutonio quindi finisce nelle mani sbagliate.  Ethan e i suoi collaboratori devono disinnescare non uno ma due ordigni nucleari che potrebbero spazzare in un solo colpo 1/3 della popolazione mondiale.  Una lotta contro il tempo che non sembra spaventare il protagonista.  In questa missione di recupero viene affiancato da August Walker un agente doppiogiochista della CIA.  L’obiettivo è smascherare John Lark e mettersi in contatto con la Vedova  Bianca, un’intermediaria sexy e letale.  Riuscirà Ethan Hunt a portare a termine la missione e salvare milioni di persone?

In questo sesto capitolo della saga di Mission Impossible Tom Cruise è più in forma che mai, come dimostrano le adrenaliniche scene del film. Sembra che con lui il tempo si sia fermato. Nonostante a luglio abbia compiuto 56 anni, il suo fisico sembra non risentirne visto che ha deciso anche questa volta di non  volere stuntman sul set. Henry Cavill  si trova perfettamente a suo agio nei panni dell’agente doppiogiochista della CIA. Il suo personaggio non mette in ombra il protagonista. Oramai per i fan della saga, che va avanti da ben 22 anni, l’unico Ethan Hunt è Tom Cruise. Ho apprezzato la scelta del cast e la trama.

Posso dire che il film non ha deluso le mie aspettative. Vi consiglio di andarlo a vedere al cinema ne vale pena. La pellicola non annoia mai nonostante i 150 minuti di durata.  Finora è uno dei migliori film in uscita in questo 2018. Mission Impossible Fallout è il miglior Mission Impossible di sempre? Lo lascio giudicare a voi dopo la visione della pellicola in sala.

Voto:3,5/5

 

 

Ethan Hunt torna al cinema in una nuova e adrenalinica missione

Ethan Hunt

Tom Cruise dal 27 luglio negli Usa, il 30 agosto nei cinema italiani, torna nei panni di Ethan Hunt per una sesta missione. Il personaggio apparì per la prima volta al cinema nel lontano 1996. Come regista di quel primo Mission Impossible c’era Brian De Palma. Dopo questa missione l’agente dell’IMF Ethan Hunt andrà in pensione? Chi può dirlo. Con Tom Cruise le sorprese sono sempre dietro l’angolo.  Tom Cruise nella sua carriera ha interpretato moltissimi personaggi. Negli ultimi due anni ha interpretato il sergente Nick Morton nel film “La Mummia” remake horror della pellicola del 1999. Negli Usa fu un flop con soltanto 80 milioni di dollari guadagnati a fronte di un budget  di  125 milioni. All’estero invece ne ha guadagnati addirittura 327.  Il suo ultimo film dal titolo “Barry Seal- Una storia americana” arrivato nelle sale italiane il 14 settembre 2017 ha guadagnato solo negli Usa 134 milioni di dollari a fronte di un budget di 50 milioni.

Tornando a Mission Impossible, sesto capitolo della saga, possiamo dire che oltre a Tom Cruise e Alec Baldwin apparso nel penultimo capitolo dal titolo Rouge Nation, c’è la novità dell’ingresso nel cast, di Henry Cavill l’attore britannico trentaquattrenne noto al grande pubblico per il ruolo di Superman nei cinecomics DC “L’uomo d’acciaio”, “Batman Vs Superman: Dawn of Justice”  e “Justice League”.   La trama al momento è top secret. Per saperne di più dovremmo aspettare i prossimi mesi o pi prossimi trailer.

Dal teaser trailer che circola in rete, Mission Impossible Fallout sembra essere ancora più adrenalinico rispetto agli altri cinque della saga. Quindi aspettiamoci scene ancora più spettacolari visto che Tom Cruise, come ormai è risaputo, non vuole usare controfigure nelle scene action.  Durante le riprese di questo sesto capitolo c’è stato l’ennesimo infortunio del cinquantacinquenne attore americano.  Durante le riprese a Londra Tom Cruise doveva girare una scena che richiedeva un acrobatico salto tra due edifici. Secondo alcuni fotogrammi pubblicati in rete, l’attore avrebbe preso male le misure andando a sbattere sulla fiancata dell’edificio.  La Troupe e gli attori hanno ripreso a girare soltanto il 4 ottobre, dopo più di un mese di pausa.

Da qui fino a fine carriera, consiglierei a Tom Cruise di lasciar perdere film action o altri capitoli della saga di Mission Impossibile  e accetterei film meno impegnativi anche dal punto di vista fisico come commedie o dramma.

 

Barry Seal-Una storia americana

Barry Seal

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    115 min

Barry Seal-Una storia americana è un thriller uscito nelle sale italiane il 14 settembre 2017 e diretto da Doug Liman. Nel cast oltre a Tom Cruise nella parte del protagonista, c’è anche Sarah Wright, conosciuta per aver recitato sempre in commedie come “Surfer Dude”, “La coniglietta di casa”, “Un compleanno da leoni” e “Una notte in giallo”, nel ruolo della moglie e Caleb Landry Jones, conosciuto per aver recitato nell’horror “Scappa-Get Out”, “Contraband”e “X-Men L’inizio”.

Il film, tratto da una storia vera, narra le vicende di Barry Seal un uomo che inizialmente ha lavorato come pilota di aerei per la Trans World Airlines. Poi durante uno scalo viene avvicinato da un ragazzo che gli propone di lavorare per la CIA. All’inizio degli anni ’80, durante un soggiorno in Colombia, Barry Seal viene assoldato da un giovane Pablo Escobar ancora poco conosciuto al di fuori del Sud America. L’ex aviatore inizia così il suo nuovo lavoro, quello di corriere della Cocaina negli USA. Ogni volta che tornava in Colombia, il carico di droga da trasportare aumentava.  Nel 1984 la DEA,che indagava su  Barry Seal sin dal primo viaggio nella nazione sudamericana, fece irruzione all’interno dell’Hangar di sua proprietà nella cittadina di Fort Lauderdale in Florida per arrestarlo. Le accuse erano di riciclaggio di denaro sporco e traffico di pasticche. Riuscirà Barry Seal a sfuggire, non solo alla polizia ma anche ai narcotrafficanti colombiani al servizio di Pablo Escobar?

Ho apprezzato molto la scelta di affidare il personaggio di Barry Seal a Tom Cruise. Già il trailer uscito nei mesi scorsi mi aveva invogliato a vederlo.  Una pagina di storia dell’America degli anni ’80 poco conosciuta porta magistralmente alla luce sul grande schermo dal regista Doug Liman. Se si scelgono gli attori giusti nella parte del protagonista, questi thriller biografici possono aver un gran successo.  I fan del grande Tom Cruise, potranno rivederlo al cinema  nel luglio 2018 quando uscirà il sesto capitolo della saga Mission Impossible.

Se siete amanti dei film biografici, dei film thriller oppure non vi siete persi una pellicola con Tom Cruise allora questo è il film giusto per voi. Non ve ne pentirete. Volerete indietro nell’America degli anni ’80.

Voto:3,5/5

 

 

 

La Mummia

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    107 min

Giovedì 8 giugno è uscito nelle sale italiane  il film La Mummia diretto  da Alex Kurtzman.  Nel cast della pellicola  anche due star hollywoodiane come Tom Cruise e Russell Crowe.

La pellicola narra la storia del soldato americano Nick Morton che insieme ad un suo collega viene mandato in ricognizione nell’Iraq settentrionale. Disubbidendo al suo Superiore decide di recuperare un’antica tomba, grazie anche alla mappa sottratta all’archeologa Jenny Halsey.  Nel tentativo di salvarla dalle mani degli integralisti islamici viene bombardata dai droni.  Questo apre l’accesso ad una grotta nella quale si trova il sarcofago della principessa egizia Ahmanet.  Dopo averlo recuperato lo caricano su un aereo militare pronto a portarlo a Londra. Durante il volo i poteri della principessa fanno precipitare l’aereo. Nick dovrebbe essere morto nello schianto insieme al resto delle persone che erano con lui, invece si risveglia all’interno di un obitorio miracolosamente illeso.  Riuscirà il dottor Henry Jekill insieme alla sua organizzazione segreta a spezzare la maledizione della principessa Ahmanet?

La pellicola da l’inizio ad un nuovo franchise chiamato Dark Universe ideato dalla Universal per contrastare la Marvel e la Dc Comics. Il film è molto Dark, quasi Horror. Ho apprezzato più questa versione 2017 che le i primi due film della saga usciti nel 1999 e nel 2001 e poi Tom Cruise e Russell Crowe valgono da soli il prezzo del biglietto. La pellicola ti tiene in tensione dall’inizio alla fine. La Universal ha annunciato che per quanto riguarda il Dark Universe usciranno altri cinque film The Bride of  Frankenstein, uno sull’Uomo Invisibile, uno sull’Uomo Lupo, uno su Van Helsing e un altro sul Mostro della Laguna Nera.

Se siete fan della saga su La Mummia sicuramente apprezzerete anche quest’ultimo film. Consiglio di andare al cinema a vedere questa attesissima pellicola. Sicuramente non ne rimarrete delusi e uscirete soddisfatti dalla sala. Posso dire che con La Mummia  il Dark Universe, nuovo franchise Universal, promette bene.

Voto 3/5