Stallone annuncia novità sul personaggio di Rocky

Chi non ha mai sentito parlare di Rocky Balboa!? Il ragazzo di Philadelphia che ha fatto sognare generazioni con in sottofondo “Eye Of The tiger” dei Survivor ; o della “scalinata di Rocky”( è il nome con cui sono diventati noti i 72 gradini di pietra di fronte all’entrata del Philadelphia Museum of Art, a Philadelphia, Pennsylvania, in seguito alla loro apparizione nel film Rocky, vincitore di tre premi Oscar, e in tutti gli altri film della serie ad eccezione di Rocky IV).

Siamo cresciuti con i suoi film ed i suoi incontri impossibili…le morti dei personaggi più vicini a lui…e l’abbiamo anche accompagnato nella sua nuova vita e parabola di allenatore del figlio di Apollo Creed (che gli è valso pure un golden globe). Beh adesso prenderà tutto un altra piega e direzione perché Sylvester Stallone  ha annunciato un nuovo film separato da Creed e una serie TV dedicata a Rocky per le piattaforme in streaming. 

Rocky tornerà al cinema con nuovi progetti realizzati da Sylvester Stallone, ad annunciarlo è proprio Sly che dopo essersi scagliato contro i produttori  della saga lamentando di non avere nessuna percentuale sul franchise, rivela a Variety di voler realizzare un nuovo film, separato da Creed, con il coinvolgimento di Rocky nei combattimenti da strada e nell’immigrazione clandestina. 

Ecco le parole della star di Hollywood: Rocky incontrerà una persona giovane e arrabbiata che si è trovata incastrata in questo paese quando è andata a trovare la sorella. Rocky farà entrare questo giovane nella sua vita e i due vivranno un’incredibile avventura ai confini tra USA e Messico. Sarà un film molto attuale, parlerà di persone che si trovano ai margini, costrette a vivere per strada. Se li aiuti, ti ritrovi automaticamente al di fuori della legge.” 

Mentre è in fase di sviluppo Creed 3, sembra che Sylvester Stallone voglia lanciare una serie tutta sua e mira anche a toccare tasti importanti come L immigrazione (argomento in voga nell’attuale era Trump) difatti dice: Produrremo il nuovo film con la compagnia di Irwin Winkler e con MGM, che co-detiene i diritti del franchise, Rocky stringerà amicizia con un giovane pugile che vive illegalmente negli USA e combatte per la strada”. 

Irwin Winkler ha aggiunto: “Non vediamo l’ora di realizzare il film”. Come dichiarato dal produttore stesso, Sly potrebbe essere protagonista e sceneggiatore della nuova pellicola: Siamo ansiosi all’idea di vederlo”. Questa operazione, oltre ad essere rischiosa, si stacca completamente dai canoni di questa serie (almeno per la nostra generazione) “antologica” e sembra solo il tutto per tutto di un attore ormai a fine carriera che non vuole far morire i suoi personaggi più iconici.

Tutto il mondo vuole bene a Rocky e a Stallone ed è per questo che tutti, come sempre, saremo nell’angolo di quel ring a tifare sempre e comunque per lui.

 

Creed 2: una morte sul ring che aspetta la sua vendetta

 Paese      USA
 Lingua     Inglese
 Anno      2018
 Durata    130  min

Creed 2 è l’ultimo capitolo della saga di Rocky diretto da Steven Caple Jr. Nel cast oltre a Stallone e Michael B.Jordan c’è anche Dolph Lundgren che torna nel ruolo che lo ha reso celebre e cioè quello di Ivan Drago.

Adonis Creed sta vivendo un momento davvero magico. E’ appena diventato campione dei pesi massimi e sta per chiedere alla sua ragazza Bianca  di sposarlo.  Quando tutto sta per andare nel verso giusto il passato torna per sfidarlo.  Viktor, figlio di Ivan Drago che trentacinque anni fa sul ring ha messo fine alla vita di suo padre Apollo, ha deciso di battersi con Adonis per la cintura dei pesi massimi. Il giovane pugile vorrebbe vendicare il padre e mettersi finalmente alle spalle questa vicenda. Ovviamente chiede a Rocky di allenarlo e di essere al suo angolo durante il match, ma lui non sembra dare molte chance ad Adonis. Tutti quanti cercano di dissuaderlo dicendogli che Viktor è più grosso e più forte ma lui va per la sua strada e non rinuncia alla sfida. Rocky  sarà a bordo ring a sostenerlo?

Michael B. Jordan a proposito del suo personaggio in una recente intervista ha dichiarato:”Penso che Adonis si senta un perdente da quando è diventato un campione. Non penso si sia mai sentito un campione. Non è mai stato sicuro di vincere  ed è una sensazione interessante da interpretare. E’ come se dovesse sempre dimostrare qualcosa Dal nulla arriva questa esplosione del passato che costringe Adonis a percorrere una strada buia  a riflettere davvero e a capire perchè combatte e se ha realmente le carte in regola per essere un grande pugile”. La saga di Rocky, nonostante siano passati quarant’anni dal primo film, mantiene  il suo fascino. Creed 2 non è solo un film sulla boxe ma anche sui rapporti familiari. Rocky anche in questo sequel per Adonis è come un padre. In questo capitolo troviamo delle analogie con il quarto capitolo della saga soprattutto nella parte finale.

Comunque anche in Creed 2 troviamo uno dei distintivi di tutta la saga la voglia di non lasciarsi abbattere dalle difficoltà e rialzarsi sempre più forti di prima.  Quello che posso dire è che questo ottavo capitolo è la degna conclusione di una saga che va ben oltre la boxe.  Stallone ha ribadito che questa è stata l’ultima apparizione di Rocky nella saga. Ora non sappiamo se questo sarà l’ultimo film visto che Michael B. Jordan ha dichiarato di volerne fare altri di sequel.  Dovremmo aspettare i prossimi mesi per capire se nei programmi della Metro Goldwin Mayer c’è la possibilità di un Creed 3 o se sulla saga calerà definitivamente il sipario.

Voto:4/5

 

 

Terminator Schwarzenegger compie 70 anni

Schwarzenegger

Un mito del cinema d’azione anni ’80 come Schwarzenegger compie 70 anni.  L’ex Mr Olimpia e Mr Universo a soli vent’anni è diventato famoso grazie a pellicole come Conan il barbaro del 1982, Conan il distruttore del 1984,Terminator sempre del 1984, Commando del 1985, Predator del 1987. Schwarzenegger non ha recitato soltanto in film d’azione ma anche in commedie come i Gemelli con Danny De Vito, Un poliziotto alle elementari e Una promessa è una promessa. Ha fatto parte anche di un cinecomics Dc Comics  Batman & Robin diretto da Joel Schumacher.  L’ultimo film girato da Schwarzenegger è stato La Vendetta Aftermath un thriller uscito negli Usa il 7 aprile mentre in Italia è arrivato direttamente in home-video il 19 luglio.  

Nel 2003 Schwarzenegger ha deciso di intraprendere la carriera politica venendo eletto come governatore della California.  Il suo operato è stato apprezzato dai californiani rieleggendolo per un secondo mandato. Nel 2011, dopo la scadenza del suo mandato, è tornato a fare cinema.Essendo nato in Austria non poteva candidarsi per la presidenza degli Stati Uniti d’America.Dal 2011 Schwarzenegger è tornato con la stessa grinta che lo contraddistingueva 30 anni prima. Il primo film dopo l’abbandono della politica è stato I Mercenari 2 del 2012 insieme a Stallone, Jason Statam, Dolph Lundgren, Escape Plan – Fuga dall’Inferno ancora insieme all’amico Sylvester Stallone, The Last Stand Ultima Sfida, I Mercenari 3 , Contagius Epidemia Mortale e Terminator Genesys del 2015. Quasi tutte pellicole d’azione.

Al momento l’unica cosa che sappiamo è che Schwarzenagger continuerà a fare cinema ancora per molto tempo. Nei prossimi mesi l’attore di origine austriaca ha in programma il sesto capitolo della seconda trilogia di Terminator e il sequel del film i Gemelli del 1988 con Danny De Vito. Ancora non sappiamo quando inizieranno le riprese. Nei prossimi mesi ne sapremo di più sulle  pellicole nelle quali è impegnato.L’amico Sylvester Stallone ha voluto fargli gli auguri con una foto su Instagram nella quale i due attori erano nei rispettivi ruoli di gioventù. Sotto c’era la scritta: ” Buon Compleanno Arnold!!!! Finchè vivrai e anche dopo sarai sempre il grande uomo. Chi ha alzato la bandiera così in alto non sarà mai scavalcato, una leggenda di action-hero!

 

 

 

 

 

Creed 2 potrebbe avere un collegamento con Rocky IV

Creed 2

In rete circolano indiscrezioni sulla trama di Creed 2 il secondo film che ha come protagonista Adonis il figlio di Apollo Creed. Il protagonista dovrebbe essere interpretato ancora da Michael B. Jordan. Sicura anche la presenza di Sylvester Stallone. Non sarebbe la stessa cosa senza Rocky.

Lo stesso Stallone propone una trama suggestiva che vedrebbe il ritorno di uno dei personaggi storici della saga Ivan Drago. Sul suo profilo Instagram Stallone, sotto la foto che lo ritrae mentre assiste a bordo ring ad un ipotetico incontro tra Dolph Lundgren e Michael B. Jordan, ha scritto:”Ecco qui l’opportunità di esercitare la vostra immaginazione…. Le storie si ripeteranno in un modo o nell’altro bisogna essere solo pronti!…. Le colpe dei padri….#Creed 2.  L’attore quindi starebbe pensando proprio ad uno scontro tra il figlio di Apollo Creed e quello di Ivan Drago.  Vedremo se l’idea di Stallone alla fine verrà usata dagli sceneggiatori di Creed 2.

Al momento non sappiamo nulla sull’inizio delle riprese  e sulla data di uscita della pellicola visto che Michael B. Jordan ha terminato da poco di girare Black Panter il nuovo cinecomics Marvel in uscita nel 2018.  Il primo sequel Creed Nato per Combattere è stato un successo, non solo per gli incassi ma anche di critica. Con questa pellicola Stallone si è aggiudicato il Golden Globe come miglior attore non protagonista.  Agli Oscar dello scorso anno è stato anche in corsa per la  vittoria nella categoria Miglior attore non protagonista. Un bel riconoscimento arrivato alla soglia dei 70 anni.

I fan di Rocky non vedono l’ora che arrivi nelle sale Creed 2 e capire se veramente ci sarà lo scontro tra il figlio di Apollo Creed e quello di Ivan Drago. Michael B.Jordan in una recente intervista aveva dichiarato che per il sequel di Creed ci sarebbe voluto un villan più all’altezza. Se queste sono le premesse, allora potremmo essere davanti ad un nuovo successo di critica e incassi.

 

Sylvester Stallone e Jackie Chan per la prima volta insieme sul grande schermo

Il sogno di qualsiasi appassionato di film d’azione sta per diventare realtà. Le star del cinema anni ’80 e ’90  Sylvester Stallone e Jackie Chan lavoreranno insieme  sul grande schermo.  Il film in questione si chiama Ex – Baghdad e sarà diretto da Scott Waugh. Il film avrà un budget di 80 milioni di dollari e quindi diventerà uno dei più costosi provenienti dalla Cina. La pellicola avrà come protagonista un agente di una compagnia di sicurezza privata che dovrà salvare i dipendenti di una raffineria cinese  presa di mira che si trova nella città di Mosul in Iraq.  Per fare questo dovrà collaborare con un ex marine americano. Insieme scopriranno la cospirazione che l’obiettivo dei terroristi è il petrolio. In questo caso la politica non c’entra.  Un thriller che già attira la curiosità dei fan dei due attori, nonostante non ci siano ancora notizie sull’inizio delle riprese e sulla possibile data di uscita della pellicola.  

Sylvester Stallone al momento è impegnato sul set di Escape Plan 2. Le riprese del film  sequel di Escape Plan uscito nel 2013 sono iniziate a marzo.  La pellicola dovrebbe uscire nel 2018.  Ex-Bagdad  potrebbe essere il film del riscatto da parte di Jackie Chan. L’attore cinese ha avuto il suo momento d’oro tra gli anni novanta e la metà degli anni 2000. Negli ultimi anni la sua popolarità soprattutto negli Usa e in Europa è calata. Il fatto di lavorare insieme a Sylvester Stallone non può che fargli bene. Chissà che questa nuova coppia cinematografica non possa proseguire la loro collaborazione in altri film.

Questo al momento non possiamo dirlo. Dobbiamo aspettare l’uscita della pellicola negli Usa e in Europa per capire se l’affiatamento sul set tra i due attori c’è stato. Tutti i fan dell’attore cinese sperano possa tornare ai livelli di Pallottole Cinesi e Due Cavalieri a Londra con Owen Wilson e la trilogia d’azione Rush Hour insieme a Chris Turner.