Sherlock non avrà al momento una quinta stagione

Sherlock

Sherlock al momento non avrà una quinta stagione. Un duro colpo per i fan di Benedict Cumberbatch e della serie. La quarta stagione di Sherlock potrebbe essere stata l’ultima. In un’intervista al giornale inglese Telegraph Stefen Moffat, uno degli autori, ha spiegato questa decisione dichiarando:”Non realizzeremo Sherlock mentre stiamo lavorando all’adattamento televisivo di Dracula. Quindi non accadrà nell’immediato futuro. Mai dire mai ma attualmente non abbiamo un’idea“.  I fan di Benedict Cumberbatch potranno vederlo al cinema nell’attesissimo Avengers Infinity War in uscita ad aprile  ancora nei panni di Doctor Strange e a novembre dove presterà la voce al personaggio del Grinch, reso famoso al cinema dal film uscito nel 2000 con Jimm Carrey. Quindi al momento sembra voglia concentrarsi sulla carriera cinematografica. La serie britannica prodotta dalla BBC e andata in onda per quattro stagioni dal 2010 è diventata un successo mondiale.

Il quarantunenne attore britannico, a proposito di questa notizia ha ribadito:”Potrebbe essere la fine di un’epoca. Lo sembra se devo essere onesto. Porta in una situazione in cui sarebbe davvero complicato proseguire immediatamente. Non si può mai escludere niente con o show, mi piacerebbe ritornare a lavorarci e continuare a farlo, ma non subito. Abbiamo realizzato qualcosa che così è molto completo quindi aspetteremo e vedremo cosa fare“.  Quindi possiamo dire che Benedict Cumberbatch è un attore che riesce a destreggiarsi bene sia sul piccolo che sul grande schermo.  Dalla sua prima apparizione nella pellicola “Uccidere il re” del 2003 ne ha fatta di strada. Nel 2015 ha ricevuto anche la sua prima candidatura agli Oscar come Miglior attore protagonista per il film The Imitation Game. Alla fine la statuetta se la aggiudicò Eddie Redmayne. Nel 2016 Benedict Cumberbatch è stato scelto anche come nuovo volto per la terza fase di del Marvel Cinematic Universe.  Il suo primo cinecomics, Doctor Strange, ha avuto un grandissimo successo.

Cosa ve ne pare del mio articolo? Eravate a conoscenza di questa notizia? Comunque vi terrò aggiornati se dovessero esserci sviluppi nei prossimi mesi.  Scrivetemelo nei commenti. Ragazzi comunque vi aspetto sul mio blog Cinefiliineserie per altre interessanti notizie sul mondo del cinema e delle serie tv.

 

The Sinner: il ritorno di Jessica Biel sul piccolo schermo

The Sinner

The Sinner è la nuova serie tv thriller con protagonista Jessica Biel che si è fatta notare per pellicole come Non aprite quella porta horror del 2003, Blade Trinity del 2004, Next del 2007, A-Team del 2010, Hitchcock del 2012 e infine Quello che so sull’amore diretto da Gabriele Muccino e uscita sempre nello stesso anno. L’attrice americana torna sul piccolo schermo sedici anni dopo la sua ultima apparizione in Settimo Cielo.  In questi ultimi anni molte star di Hollywood si stanno dedicato anche al mondo delle serie tv. Nel cast di The Sinner anche Christopher Abbot (Mason Tanetti marito di Cora), Abby Miller (Caitlin Sullivan) e Bill Pullman ( detective Harry Ambrose ) noto al grande pubblico per pellicole come Casper commedia per bambini del 1995, Indipendence Day del 1996, The Equalizer Il vendicatore del 2014 e La battaglia dei sessi del 2017. 

The Sinner, la serie andata in onda negli Usa nel 2017, racconta la storia di Cora una giovane donna sposata che lavora nell’azienda di famiglia ed è madre di un bambino piccolo. Un giorno decide di andare al lago con la famiglia. La giornata scorre tranquilla fino a quando, con il coltello che stava usando per tagliare la frutta al figlio, inizia a pugnalare ripetutamente il corpo di Frankie Belmont, un ragazzo che si trovava a pochi metri da loro. I due non si conoscevano e quindi non c’è un motivo per il folle gesto della donna. Neanche il marito riesce a darsi una spiegazione.  Come mai Cora si sia resa protagonista di un gesto così atroce? Cosa può esserci dietro?

Gli abbonati Mediaset Premium sul canale Premium Stories possono scegliere se guardare gli 8 episodi da 40 minuti ciascuno nella maratona del 4 febbraio 2018 dalle 17:10 fino alle 22:10 oppure aspettare martedì 6 febbraio alle ore 21:20 per vedersi la prima puntata. The Sinner è un adattamento del romanzo omonimo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr.  Followers fatemi sapere nei commenti cosa ve ne pare dell’articolo e di questa serie thriller con Jessica Biel. Le premesse sembrano buone. 

 

Golden Globes 2018: a Hollywood c’è anche un pò di Italia

Alle 2 ora italiana,le 17 a Los Angeles sono andati in scena i Golden Globes 2018. Alla cerimonia che precede gli Oscar e che premia sia il mondo del cinema che quello delle Serie Tv, c’era anche un pò d’Italia con Alessandra Mastronardi, l’attrice resa famosa dal ruolo di Eva Cudicini nella serie “I Cesaroni”, che nel 2017 è entrata nel cast della seconda stagione di Master of None, la serie commedy targata Netflix e il regista palermitano Luca Guadagnino con Chiamami con il tuo nome candidato come miglior film drammatico.

Cinema

Per quanto riguarda la categoria Miglior film drammatico, i favoriti erano Dunkirk di Christopher Nolan, Chiamami con il tuo nome e anche l’attesissimo The Post di Steven Spielberg. A sorpresa la giuria ha voluto premiare Tre Manifesti ad Ebbing Missouri che ha vinto anche nelle categorie Miglior attrice drammatica con Frances McDormand, Miglior sceneggiatura  e Miglior attore non protagonista in un film drammatico con Sam Rockwell. Il premio come Miglior attrice non protagonista in un film drammatico è andato a Allison Janney per la pellicola I Tonya. Nella categoria Miglior attore di commedia o musical ha vinto James Franco con The Disaster Artist. Miglior film d’animazione è stato premiato il grande successo Disney Pixar Coco. Il premio per la Migliore canzone originale è andato a This Is Me del film The Great Showman. Per la Migliore colonna sonora è stato scelto il compositore di The Shape of Water Alexandre Desplat. Come Miglior Commedia o Musical è stato scelto il film Lady Bird. Nella categoria Miglior regista è stato premiato Guillermo del Toro con la pellicola The Shape of Water. Il premio Miglior Attrice in una Commedia o Musical è andato a Saoirse Ronan per il film Lady Bird. Per la categoria Miglior attore in un film drammatico, ha vinto Gary Oldman con la sua interpretazione di Winston Churchill  nella pellicola L’ora più buia.  Ultima categoria per quanto riguarda il cinema è quella del Miglior Film straniero, il cui premio è stato vinto da Oltre la Notte diretto dal tedesco Fatih Akin. 

Serie Televisive

Nella categoria Miglior serie tv drammatica il premio è andato a The Handmaid’s Tale che ha vinto anche per Migliore attrice in una serie tv drammatica con Elisabeth Moss.  Il premio come Miglior attore in una serie tv drammatica è andato a Sterling K.Brown per This Is Us. Per la categoria Miglior serie tv Commedia o Musicale il premio è andato a The Marvelous Mrs. Maisel che ha vinto anche quello come Miglior Attrice in una serie Commedia o Musicale con Rachel Brosnahan. Nella categoria Miglior attore in una serie Commedia o Musicale ha vinto Aziz Azari per Master of None. Il premio come Miglior Miniserie o Film per la televisione è stato vinto da Big Little Lies – Piccole Grandi Bugie che ha trionfato anche nella categorie Miglior attrice in una Miniserie o Film per la Televisione con Nicole Kidman,   miglior attrice non protagonista in una serie- mini serie o film per la televisione con Laura Dern e Miglior attore non protagonista in una serie- miniserie o film per la televisione con Alexander Skarsgard. Infine nella categoria miglior attore in una miniserie o film per la televisione, il premio è andato a Ewan McGregor per la sua interpretazione in Fargo.

Esce a mani vuote Jude Law che per la sua magistrale interpretazione in The Young Pope era stato candidato in quest’ultima categoria. A Napoli, soprattutto a casa Sorrentino, avevano fatto il tifo per lui. Potevano anche dargli questo riconoscimento, visto che nel 2017 non è uscito nessun film ne in Italia ne in America che lo vede protagonista e quindi non sarà candidato agli Oscar di Febbraio . 

Siete d’accordo con i premi assegnati dalla giuria del Golden Globes? Voi avreste votato allo stesso modo oppure  no? Scrivetemi nei commenti se la giuria dei Golden Globes ha fatto le scelte giuste o andavano premiati altri film, altre serie, altri attori. 

 

El Chapo: in arrivo il 15 dicembre su Netflix la seconda stagione sul re del narcotraffico messicano

El Chapo

Dal 15 dicembre sulla piattaforma di streaming Netflix verrà trasmessa la seconda stagione di El Chapo. La serie televisiva ripercorrerà la carriera del più grande narcotrafficante messicano, da su nei primi anni ’80 iniziò a lavorare per il cartello di Guadalajara, alla sua ascesa nella criminalità organizzata negli anni ’90, fino alla sua definitiva cattura nel 2016. Sulla piattaforma streaming è disponibile anche il documentario “il mio incontro con El Chapo” nel quale l’attrice Kate del Castillo insieme a Sean Penn intervistano per la rivista Rolling Stone il super criminale. L’FBI mettendosi sulle tracce dell’attore americano, è riuscita a scovare dove si nascondeva il narcotrafficante e ad arrestarlo.

Joaquin “El Chapo” Guzman nel febbraio del 2014 è stato catturato dalle autorità messicane e portato in un carcere di massima sicurezza, dal quale è poi evaso nel luglio del 2015 passando attraverso un’apertura sotto la doccia del suo blocco di celle che lo ha portato ad attraversare un tunnel lungo circa un miglio. Dopo il suo ultimo arresto, il 19 gennaio 2017 è stato estradato negli USA e al momento, in attesa del processo fissato per il 16 aprile 2018, si trova in isolamento in un carcere di Manhattan. La procura degli Stati Uniti ha dichiarato che il processo potrebbe durare tra i 2 e i 3 mesi.

In questi ultimi anni le serie tv sulla criminalità sono quelle che hanno maggior successo: Gli esempi più lampanti sono quelli di Narcos la serie sul narcotrafficante colombiano Pablo Escobar arrivata alla terza stagione su Netflix, Suburra la Serie, prima produzione originale italiana sulla piattaforma streaming e Gomorra la serie italiana prodotta da Sky con protagonista la famiglia camorristica dei Savastano che concentrano i loro traffici nel quartiere di Scampia a Napoli Nord.

La prima stagione della serie Netflix El Chapo si è conclusa con l’incarcerazione del super criminale. Ora staremo a vedere cosa succederà in questa seconda stagione che si conferma altrettanto avvincente.

 

 

In arrivo un sequel e una serie tv per Ace Ventura

Ace Ventura

Jim Carrey potrebbe tornare sul grande schermo. L’ultimo film girato dall’attore canadese è Scemo+Scemo 2 del 2014. A settembre ha presentato  Fuori Concorso al Festival del Cinema di Venezia il documentario Jim & Andy: the Great Beyond – the story of Jim Carrey & Andy Kaufman che narra di tre delle molteplici personalità del 55enne attore canadese durante le riprese del film Man on the Moon.

La casa di produzione americana Morgan Greek Entertrainment Group ha annunciato la volontà di fare un sequel di Ace Ventura – l’acchiappanimali.  Il responsabile dello studio ha ribadito di essere felice per un possibile sequel delle pellicole Ace Ventura – l’acchiappanimali del 1994 e Ace Ventura  Missione Africa del 1995. Come protagonista avrebbero pensato nuovamente a Jim Carrey. Scemo+Scemo 2, l’ultimo film nel quale l’attore canadese ha recitato non è stato accolto benissimo dalla critica sia americana che italiana. La pellicola del 2014 venne considerata un flop.  Vedremo se Jim Carrey deciderà di tornare nei panni del  detective Ace Ventura. Ventidue e ventitré anni fa i due film ebbero un inaspettato successo. Vedremo se dopo 22 anni il personaggio interpretato da Jim Carrey riuscirà a far ridere lo spettatore. Nel caso l’attore canadese dovesse accettare la proposta, bisognerà poi trovare altri attori da aggiungere al cast, lo sceneggiatore e infine il regista.

Se per il film sarebbe già stato individuato l’attore che impersonerà il ruolo del protagonista, per quanto riguarda la serie tv, la casa di produzione americana non ha un attore in mente.  Da qui all’inizio delle riprese, i fan delle due pellicole Ace Ventura-l’acchiappanimali e Ace Ventura Missione Africa possono fare diverse supposizioni su chi potrebbe interpretare il ruolo del detective. Bisognerà capire se nella serie tv ci sarà un Ace Ventura giovane o un pò più in la con gli anni. Giovani attori bravi, protagonisti di Serie tv di successo ce ne sono. Ai produttori non resta che scegliere il più adatto al ruolo. Bisognerà capire come verrà strutturata la trama e chi saranno gli altri personaggi.  Comunque quelle uscite in rete sono solo supposizioni. Vedremo se diventeranno realtà.