Il Traditore: il ritorno di Marco Bellocchio sul grande schermo

 Paese     Italia
 Lingua     Italiana
 Anno      2019
 Durata     148 min

Il Traditore è il nuovo film diretto da Marco Bellocchio, regista di pellicole come I pugni in tasca, Salto nel vuoto, Diavolo in corpo, e uscito nelle sale italiane il 23 maggio 2019. Nel cast di questo film troviamo Pierfrancesco Favino nei panni del protagonista Tommaso Buscetta e Luigi Lo Cascio nei panni di Totuccio Contorno altro esponente della mafia siciliana.

Il film si apre con la festa di Santa Rosalia del 1980 alla quale partecipa tutta la mafia siciliana di allora. Sono tutti riuniti a casa di Tommaso Buscetta. Le famiglie mafiose per una sera sembra abbiano deposto le armi. Il mafioso siciliano non ha mai voluto comandare, ma essere uno spirito libero.  A Buscetta piacciono le belle donne e la bella vita. Decide di lasciare Palermo e trasferirsi in Brasile con la sua nuova moglie per ricominciare con una nuova vita. Vuole lasciarsi il suo passato alle spalle. In Sicilia però i Corleonesi capeggiati da Totò Riina vogliono prendere il potere e fare fuori la vecchia mafia. A farne le spese sono i figli di Tommaso Buscetta avuti dalla prima moglie e il fratello.  Avrebbe dovuto portarli con se in Brasile, invece ha pensato solo a se stesso. Doveva proteggerli.

Marco Bellocchio con il film Il Traditore ha voluto raccontare la storia di Tommaso Buscetta il primo pentito di Mafia, anche se lui non si considerava tale. Secondo lui erano altri che avevano tradito gli ideali di Cosa Nostra. Il film è stato presentato  in anteprima al Festival di Cannes ricevendo 13 minuti di applausi al termine della proiezione in sala. Peccato non abbiano dato il premio come Migliore Attore a Pierfrancesco Favino. Lo avrebbe meritato. Il fatto che venga proiettato anche nelle sale americane, fa ben sperare in una candidatura del film per gli Oscar. Ho apprezzato la scelta del cast e anche il periodo storico nel quale ambientare Il Traditore.  Un film che consiglio di andare a vedere al cinema se siete amanti dei film di Marco Bellocchio o fan di Pierfrancesco Favino.

voto:3,5/5

 

 

A casa tutti bene per Gabriele Muccino

A casa tutti bene

 Paese      Italia
 Lingua      italiano
 Anno      2018
 Durata      105 min

A casa tutti bene è il nuovo film di Gabriele Muccino uscito il 14 febbraio 2018. Nel cast il meglio del cinema italiano a partire da Stefano Accorsi e proseguendo con Pierfrancesco Favino, Stefania Sandrelli, Valeria Solarino, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Massimo Ghini, Carolina Crescentini, Gianmarco Tognazzi, Giulia Michielini, Sandra Milo, Giampaolo Morelli,Elena Cucci, Ivano Marescotti, Tea Falco Gianfelice Imparato. 

La pellicola è ambientata in un’isola del Sud Italia. Qui Pietro e Alba  festeggiano cinquant’anni di matrimonio decidendo di riunire l’intera famiglia. Oltre ai figli Carlo, Sara e Paolo arrivano anche coniugi, figli, cugine, zie. All’apparenza sembra andare tutto bene, il cugino Riccardo inizia a suonare una canzone al pianoforte e tutti quanti entrano in casa iniziando a cantarla. Un temporale improvviso e il mare grosso, impediscono ai traghetti di partire scombussolando i piani dei familiari che erano accorsi sull’isola per la celebrazione.  Sembra che la partenza sia stata rimandata al mattino successivo e quindi dovranno prolungare il loro soggiorno su un’isola che non vuole lasciarli andar via. 

Il titolo del film A casa tutti bene è ironico. Gabriele Muccino confeziona una commedia amara, nella quale riaffiorano tutti i problemi, le ansie e le paure delle coppie presenti nella pellicola. Nel film ci sono diverse generazioni a confronto: quella dei sedicenni che sembrano spensierati, quella dei quarantenni immersi nei problemi di coppia e quella dei settantenni che riescono a mettersi tutti i problemi alle spalle e vivere in serenità.  

Non sono un grande amante dei film di Gabriele Muccino, ma devo dire che in questa pellicola il regista è riuscito a gestire molto bene tutti questi attori. Grandissime interpretazioni da parte di Stefano Accorsi e Pierfrancesco Favino due attori che avevano lavorato con il regista italiano anche in L’ultimo Bacio del 2000 e Baciami ancora del 2010.  Nel primo weekend il pubblico italiano ha premiato Gabriele Muccino e il suo A casa tutti bene facendogli raggiungere incassi record.  Ne consiglio la visione. Uscirete dalla sala cinematografica soddisfatti. Scrivetemi nei commenti cosa ne pensate di questo settimo film italiano di Gabriele Muccino. 

Voto:3,5/5