Flatliners-Linea mortale

 

 Paese    USA, CANADA
 Lingua   Inglese
 Anno    2017
 Durata    110 min

Flatliners – Linea mortale è il nuovo film del regista Niels Arden Oplev uscito nelle sale italiane il 23 novembre. Nel cast troviamo Ellen Page, nota al grande pubblico per pellicole come Juno, Inception e X-Men Giorni di un futuro passato  e Nina Dobrev, la Elena della serie tv Vampire Diaries. 

I protagonisti di questa pellicola sono cinque studenti di medicina del Thrinity Emanuel Medical Center che iniziano un esperimento molto pericoloso. L’idea è della studentessa Courtney  Hall che riunisce i suoi colleghi nel seminterrato dell’università. A turno ognuno di loro  si stende sul lettino lasciando che gli altri gli fermino il cuore. In questo breve periodo di premorte c’è un risveglio delle funzioni cerebrali. Tutto questo viene documentato tramite un pc. Potrebbe essere una grandissima scoperta scientifica che darebbe ai cinque studenti, nuove prospettive di lavoro. Tutto ciò viene preso dai ragazzi che non si curano degli effetti collaterali che questo periodo di premorte può portare. Siamo sicuri che tutto ciò è stato fatto soltanto in nome della scienza?

Questo è il sequel del film Linea Mortale diretto nel 1990 da Joel Schumacher nel quale c’era anche una giovane Julia Roberts diventata famosa pochi mesi prima con il film Pretty Woman. In Flatliners – Linea Mortale uscito ventisette anni dopo, troviamo anche l’attore Kiefer Sutherland, l’unico che ha partecipato anche alla prima pellicola.  

Negli Usa la pellicola, uscita il 29 settembre, è stata vietata ai minori di 13 anni per la presenza di violenza, terrore, contenuti sessuali, uso di droghe, tematiche e linguaggio non adatto.  Flatliners-Linea mortale abbandona le ambizioni da thriller psicologico che aveva l’originale del 1990. In questo remake c’è anche una componente horror che compare verso metà film e che funziona bene.  Il problema di questa pellicola sono i deboli indizi che portano Courtney a pensare che ci possa essere una vita dopo la morte. il regista Niels Arden Oplev cerca di spiegare l’esperimento  con la semplice curiosità. 

Se siete fan del primo film, quello diretto da Joel Schumacher nel 1990, o siete stati incuriositi  dal trailer allora non potete perdervelo. Negli Usa la pellicola è stata accolta negativamente. Per sapere se la reazione del pubblico italiano sarà la stessa di quello d’oltre oceano bisogna soltanto aspettare.  Se la recensione vi è piaciuta condividetela e fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate del film. 

Voto: 3/5

 

 

 

 

Flatliners il sequel diretto da Niels Arden Oplev che sfida la morte

Flatliners pellicola in uscita il 23 novembre e diretta da Niels Arden Oplev è il sequel di Linea Mortale del 1990. Nella pellicola originale diretta da Joel Schumacher e  uscita 27 anni fa c’erano Julia Roberts e Kevin Bacon.  Il film narrerà di cinque studenti di medicina della University Hospital School che cercano di capire cosa si nasconde oltre i confini della vita. L’esperimento risulta essere molto pericoloso visto che dovranno interrompere il battito cardiaco per brevi periodi di tempo. Durante questa ricerca i ragazzi saranno costretti ad affrontare i peccati delle loro vite precedenti, oltre a doversi occupare delle conseguenze paranormali dovute allo sconfinamento nell’aldilà. 

In Flatliners  la protagonista sarà interpretata da Ellen Page, nota al grande pubblico per film come Juno e Inception. Nel cast ci sarà anche Nina Dobrev che gli appassionati di Serie Tv, soprattutto quelle sui vampiri, hanno imparato a conoscere per il ruolo di Elena Gilbert in The Vampire Diares.  L’attrice di origini bulgare ha recitato quest’anno anche in XXX:The Return of Xander Cage. Un caso curioso di questo film è la presenza di Kiefer Sutherland che faceva parte anche del cast di Linea Mortale. In questo sequel interpreterà il ruolo del dottor Nelson Wright. L’attore inglese si è fatto notare non solo per pellicole come The Sentinel o In linea con l’assassino ma anche per la serie tv poliziesca 24 conclusasi dopo 5  stagioni. 

Nel trailer che la Warner Bros ha messo in rete in questi giorni, gli studenti di medicina sembrano proprio sfidare la morte.  In questo film si mischiano vari generi come il drammatico, la fantascienza, l’horror e il thriller. Vedremo se anche i fan della pellicola del 1990 apprezzeranno nuovamente questo esperimento molto pericoloso. Adesso non ci resta che aspettare novembre per andarlo a vedere al cinema e scoprire insieme agli studenti di medicina cosa si nasconde nell’aldilà dopo la morte.