Arrivederci Professore

 Paese    USA
 Lingua    inglese
 Anno    2019
 Durata    90 minuti

Arrivederci Professore (The Professor) è un film del 2019 scritto e diretto da Wayne Roberts con protagonisti Johnny Depp, Rosemarie DeWitt, Danny Huston, Zoey Deutch, Ron Livingston e Odessa Young. È stato presentato in anteprima mondiale allo Zurich Film Festival il 5 ottobre 2018.

Johnny Depp ripropone la sua ennesima performance istrionica sempre uguale, ma almeno qui interpreta un personaggio fuori dai suoi soliti canoni che ormai lo ha caratterizzato in questi anni, e lo fa senza infamia ne lode. Mi è piaciuto il fatto che il film parte subito come una bomba senza miccia, senza inutili preamboli.  Arrivederci Professore fa crescere la consapevolezza nel suo protagonista mentre la malattia lo corrode.

Il film, a dispetto dei suoi lodevoli intenti,  si lascia vedere molto volentieri e commuove perfino ma rimane troppo in superficie. La prima parte non solo è diversa da questo film di genere, ma dà interessanti spunti di riflessione sull’aspetto della società borghese a dispetto della malattia. Gli omaggi e le citazioni a classici del cinema d’insegnamento come L’attimo fuggente (1989) e Will Hunting – Genio ribelle (1997) sono palesi, ma non fastidiosi.

Richard è un personaggio che ha ancora bisogno di capire qualcosa, ma che non ha tempo per farlo e allora, a volte si lascia andare alle emozioni e piange. Lui è la voce della coscienza di ogni persona. Il punto debole è rappresentato dagli inni motivazionali sulla vita e sulla morte, troppo calcati e che cadono un po’ nello stereotipo. Non è un mistero che negli Stati Uniti, Arrivederci professore è stato snobbato dalla stampa specializzata. Però rimane comunque un buon film che vi farà commuovere e divertire, con un attore che finalmente è riuscito ad interpretare un personaggio diverso.Vale la pena darci un occhiata😉. Potete seguirmi anche sulla pagina facebook Te lo dice Matteo se volete leggere i miei articoli.

Trama

Richard, un professore del college, riceve una diagnosi che può cambiargli la vita e decide di rinunciare a tutte le convenzioni e alle apparenze per vivere la propria esistenza nel modo più coraggioso e libero possibile. Con un senso dell’umorismo tagliente, coraggio e un pizzico di follia, attraversa ogni tipo di vizio: fuma, beve, fa sesso e rivolge insulti a chiunque gli dia fastidio, provando un piacere mai avuto in tanti anni.

2,5/5

 

 

Pirati dei Caraibi La vendetta di Salazar

 Paese   USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    135 min

Il 24 maggio è uscito nelle sale italiane l’attesissimo quinto capitolo di una delle sage più famose sul mondo dei pirati: Pirati dei Caraibi-La vendetta di Salazar diretto da Joachim Ronning. Nel cast della pellicola oltre a Johnny Deep ci sono Javier Barden, Geoffrey Rush, Kaya Scodelario e Brenton Thwaites.  

Il film inizia con Henry Turner che va alla ricerca di suo padre Will. Una volta trovato gli implora di tornare a casa. Lui gli dice che la maledizione dell’Olandese volante nella quale è intrappolato non può spezzarsi. Henry non si arrende e va alla ricerca di Jack Sparrow. Insieme al famoso pirata spera di trovare il  tridente di Poseidone. Durante la sua ricerca Henry si imbatte in Carina Smyth, una ragazza che fa l’astrologa ma viene scambiata per strega. Lei è l’unica che può aiutarlo nella sua missione. A Jack, Carina e Henry si aggiunge anche il capitano Barbosa. Il nemico questa volta è il capitano Salazar un condottiero spagnolo che solcava i mari in cerca di pirati da uccidere, fino a quando non fu un giovane Jack Sparrow a sconfiggerlo  e farlo cadere nella maledizione del triangolo del Diavolo. Ora il capitano spagnolo è  pronto ad avere la sua vendetta. 

Di questo film ho apprezzato le atmosfere che rimandano ai primi due capitoli della saga, gli effetti speciali e il trucco del personaggio di Salazar. Nonostante Javier Barden si sia calato molto bene nel personaggio, il miglior villain della saga rimane Davy Jones che appare sia nel secondo che nel terzo capitolo. Della trama non mi è piaciuto lo sviluppo di un personaggio come Will Turner. Visto che era stato annunciato il suo grande ritorno in questo capitolo speravo gli venisse dato più spazio. Nonostante questo il mio giudizio sulla pellicola è positivo. 

Questo veramente è l’ultimo capitolo della saga o ce ne sarà un sesto? Staremo a vedere. La Disney potrebbe anche sorprenderci chiedendo a Johnny Deep di vestire ancora una volta i panni del famoso pirata. 

Se anche voi siete amanti della saga e dei film sui pirati salpate insieme al capitano Jack Sparrow alla ricerca del tridente di Poseidone. Non vi pentirete di essere saliti a bordo della sua nave. 

Voto 3/5

 

 

Hollywood prepara una nuova versione di Assassinio sull’Orient Express

Assassinio sull'Orient Express

Il 10 novembre nelle sale americane e il 13 dicembre in quelle italiane uscirà una nuova versione di Asssassinio sull’Orient Express uno dei libri più famosi scritti da Agatha Christie. La trasposizione più famosa è quella uscita nelle sale di tutto il mondo nel 1974. Nel cast di quel film c’erano anche Sean Connery, Ingrid Bergman e Anthony Perkins, conosciuto dal grande pubblico per il ruolo di Norman Bathes in “Psyco” di Alfred Hitchcock. 

In questa versione 2017 di Assassinio sull’Orient Express, ci sono Kenneth Branagh regista della pellicola e interprete del celebre detective Poirot, Johnny Deep, Penelope Cruz, Judi Dench, conosciuta al grande pubblico per il ruolo di M in sette film della saga di James Bond, Michaelle Pfeiffer e Williem Defoe, noto al grande pubblico per il ruolo di Norman Osborn nei primi tre film della saga di Spiderman. 

In una recente intervista parlando del film Assassinio sull’Orient Express Kenneth Branagh ha dichiarato:”Sarei deliziato di tornare nel ruolo di Poirot. Mi sono divertito moltissimo ad esplorare la natura del personaggio  e a leggere ancora più libri dove appare per capire ed ammirare meglio i talenti di Agatha Christie. Assassinio sull’Orient Express è stato un fantastico premio creativo, quindi mi piacerebbe assolutamente realizzare degli altri film.” Anche Judi Dench è rimasta affascinata dai romanzi della scrittrice britannica dichiarando:”Mi sono divertita moltissimo: devono riprendere l’intero cast per il prossimo film. Indosseremo abiti diversi e reciteremo parti diverse. Mi metterò dei baffi se vogliono!.” 

Visto il rilascio delle prime immagine sulla pellicola la 20th Century Fox, nonostante manchino sei mesi all’uscita nelle sale americane e sette in quelle italiane, ha lanciato il sito Clues Are Everywhere(Gli Indizi Sono Dappertutto), nel quale i fan sono invitati a risolvere un mistero legato al film.  Sono state già inserite le biografie dei 13 sospettati, mentre il primo indizio si trova nascosto nella copertina realizzata dal giornale Entertainment Weekly. Gli altri verranno svelati attraverso trailer, poster e apparizioni televisive del cast. 

Vedremo se questa versione moderna piacerà ai fan della celebre scrittrice britannica.  Dal 13 dicembre preparatevi a fare un viaggio sull’Orient Express. Attenzione a ciò che succede durante il tragitto. Potreste essere  sospettati di omicidio.