Nuovo spin-off in programma per l’universo Sony

Nonostante non sia ancora uscito in sala il film su Venom, la Sony ha già messo in cantiere un nuovo spin-off. L’antieroe preso in considerazione dalla casa cinematografica americana è Morbius altro villain del mondo di Spiderman. Quello che si è preso la Sony è un bel rischio, visto che al momento non si hanno certezze sull’andamento al botteghino della pellicola con protagonista Tom Hardy. La casa cinematografica americana già dopo l’uscita di Spiderman Homecoming aveva anticipato il progetto di un Universo Cinecomics Rated-R (vietato ai minori).

Tornado a parlare di Morbius, il nuovo antieroe che la Sony vorrebbe sviluppare, al momento sappiamo solo che Jared Leto è stato contattato per il ruolo da protagonista. Questo film potrebbe rilanciare la carriera dell’attore americano.  Dopo la vittoria dell’Oscar come miglior attore non protagonista nel 2014 con il film Dallas Buyers Club, Jared Leto ha preso parte soltanto a tre film : Suicide Squad nel 2016 dove ha interpretato il ruolo del Joker, Blade Runner 2049 nel 2017 e il thriller The Outsider nel 2018.

Il personaggio di Morbius  è  apparso per la prima volta in Amazing Spider-Man n.101.  Lui non solo è nemico di Spider-Man ma anche di Blade. Visto che il personaggio interpretato da Wesly Snipes in ben 3 film tra il 1998 e il 2004 potrebbe entrare a far parte del Marvel Cinematic Universe, sicuramente non lo vedremo nel film stand alone sullo pseudo-vampiro. Michael Morbius, era un brillante scenziato affetto da leucemia, al quale rimanevano pochi giorni di vita.  Per cercare di salvarlo, il suo amico Emil Nikos gli inietto il sangue di un pipistrello vampiro. Michael poi entro in una macchina di sua invenzione, azionata da Emil, la quale operò una terribile trasformazione sul corpo dello scenziato, trasformandolo in una creatura orripilante, animata in una spaventosa sete di sangue.

Al momento la Sony non ha fornito altri dettagli come: data di uscita nelle sale, trama, regista e altri attori che possono completare il cast. Bisogna aspettare i prossimi mesi per saperne di più. Sicuramente i vertici della casa cinematografica, vorranno aspettare l’uscita di  Venom per capire se proseguire con questo Universo.

 

Blade Runner 2049: i nuovi replicanti di Denis Villeneuve

Blade Runner

 Paese    USA
 Lingua    inglese
 Anno    2017
 Durata    163 min

Blade Runner 2049 è la nuova pellicola di fantascienza diretta da Denis Villeneuve e uscita nelle sale italiane il 5 ottobre 2017. Nel cast oltre a Ryan Gosling e Jared Leto, ritroviamo, a distanza di 35 anni dal capolavoro di Ridley Scott, anche Harrison Ford.

In questo film l’ambientazione è la Los Angeles del 2049 innevata, ricordando il paesaggio canadese del regista. Dopo più di trent’anni il mondo è ormai fatto soltanto da replicanti. Il protagonista della pellicola, l’ufficiale K, è uno di loro. I suoi ricordi sono degli innesti e quindi non reali. Ormai i replicanti possono fare le stesse cose degli esseri umani non avendo una data di termine. Come nel capolavoro del 1982 diretto da Rydley Scott, anche in questo sequel c’è una indagine. Questa sconvolge il mondo dei replicanti e la polizia vuole far di tutto per far sparire le prove ed evitare guai peggiori. La notizia riguarda la messa al mondo di un essere umano da parte di un replicante. Questa scoperta per quanto tempo potrà rimanere segreta? L’agente K riuscirà a far sparire le tracce di ciò che ha scoperto o si metterà alla ricerca dell’essere umano dato alla luce da un replicante?

Per Blade Runner 2049 era impossibile fare meglio del capolavoro di Ridley Scott del 1982. Il film comunque è fatto bene. Regge bene il confronto. Nonostante non sia più il protagonista, Harrison Ford se l’è cavata bene in questo sequel. Era impensabile che Denis Villeneuve non lo inserisse nel cast del film. Questa nuova versione dei replicanti non mi dispiace. La scelta del cast è azzeccata. Jared Leto è perfetto nel ruolo di Niander Wallace, colui che ha rilevato la Tyrell e ha perfezionato i replicanti. Riesce subito a diventarti antipatico.

Se siete fan del primo film, quello diretto da Ridley Scott, allora Blade Runner 2049 è ciò che fa per voi. Potrete ritrovare le atmosfere e la tecnologia utilizzate dal regista britannico nel 1982, riproposte dopo bene 35 anni. Non raggiunge la perfezione del primo film ma ne consiglio la visione. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Voto 4/5