Idris Elba come nuovo 007? I produttori della saga ci stanno pensando

Idris Elba sembrerebbe in pole per il dopo Daniel Craig come James Bond. La produzione starebbe seriamente pensando ad uno 007 di colore. Fino a qualche anno fa la cosa sembrava impossibile. Ora potrebbe diventare realtà. 

Il condizionale comunque è d’obbligo visto che  rimangono in lizza per la parte anche altri attori come Tom Hardy, Michael Fassbander, Tom Hiddleston e Henry Cavill. Di sicuro sappiamo che Bond 25, sarà l’ultimo film della saga con Daniel Craig nei panni del protagonista. Intanto in questi giorni l’attore britannico ha visitato  il quartier generale della CIA per parlare del rapporto tra realtà e finzione nel campo dello spionaggio.  Barbara Broccoli, produttrice cinematografica statunitense che da oltre 20 anni si occupa della saga, in un recente  incontro con  il regista Antoine Fuqua ha dichiarato:”uno 007 nero prima o poi arriverà“.   

Idris Elba, attore londinese nato da madre ghanese e padre della Sierra Leone, si è fatto conoscere attraverso pellicole come: 28 settimane dopo del 2007, Thor del 2011, Ghost RiderSpirito di vendetta del 2012, Thor:The Dark World e Pacific Rim del 2013, Thor: Ragnarok  e Molly’s Game del 2017. Ha preso parte anche alla serie tv britannica Luther andata in onda sulla BBC tra il 2010 e il 2015, nei panni di John Luther ispettore della omicidi di Londra.  Nel 2018 uscirà il primo film da regista di Idris Elba, un gangester movie dal titolo Yardie.  L’attore britannico nel 2016  all’età di 43 anni, in un’intervista al programma Good Morning America dichiarò:”Ad essere sinceri penso di essere troppo vecchio per il ruolo di James Bond. Dovrei inseguire i cattivi a bordo di un auto di lusso, sedurre belle donne, bere martini…. chi è che vorrebbe farlo alla mia età? Sembra terribile“. 

Negli ultimi cinquant’anni, si sono avvicendati molti attori che devono la loro fortuna cinematografica all’iconico personaggio di James Bond. Tra questi ricordiamo Sean Connery, Rooger Moore e Pierce Brosnan.  Soltanto tra la fine del 2019 e i primi mesi del 2020 sapremo se le voci che vorrebbero Idris Elba in pole per il ruolo verranno confermate. 

 

 

Molly’s Game la vera storia della principessa del Poker

 Paese      USA
 Lingua      Inglese
 Anno      2017
 Durata    140 min

 

Molly’s Game  è un biopic diretto da Aaron Sorkin, alla sua prima esperienza da regista e uscito nelle sale italiane il 19 aprile 2018. Nel cast del film anche l’attore britannico Idris Elba diventato famoso grazie a pellicole come Ghost Rider-Spirito di Vendetta, The Gunman insieme a Sean Penn e Javier Barden, La Torre Nera tratto da uno dei libri di Stephen King e il cinecomics Marvel Thor: Ragnarok  e il premio Oscar Kevin Costner.

La pellicola narra la vera storia di Molly Bloom un’ex sciatrice free-style che nella gara che poteva qualificarla alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City del 2002 subisce un brutto incidente che ne compromette la carriera. La giovane ragazza, decide di rimandare l’inizio della scuola di legge ad Harvard per trasferirsi a Los Angeles. Per mantenersi lavora come cameriera in uno dei locali più esclusivi della città californiana. Una sera mentre sta ordinando da bere ai tavoli incontra Dean Keith. Da quel momento la sua vita cambia. Prima diventa la sua  assistente personale venendo introdotta nelle serate del poker clandestino organizzate il martedì  al Cobra Lounge e poi grazie a Giocatore X, diventa l’organizzatrice delle serate più ambite a Los Angeles e New York con un buy-in (cifra da pagare per l’ingresso ad un torneo di poker) di 250000 dollari.

Per essere alla sua prima regia Aaron Sorkin se l’è cavata molto bene.  Il punto forte di Molly’s Game è la sceneggiatura. In questa pellicola il regista ci mostra la protagonista in tutte le sue diverse fasi: quella di bambina, quella adolescenziale, quella di ragazza che dopo il college decide di andare a Los Angeles e infine quella adulta. In quest’ultima fase la troviamo nello studio di un avvocato in procinto di affrontare un processo. L’accusa è quella di aver organizzato partite di poker clandestino e aver intrattenuto rapporti con la mafia russa. Consiglio la visione della pellicola non solo agli amanti dei film biografici,  sul poker, ai fan degli attori Idris Elba e Kevin Costner ma anche a chi ha soltanto sentito parlare di Molly Bloom e vuole saperne di più. Non ne rimarrete delusi.

Voto: 3,5/5