Avengers Infinity War : 10 anni di Marvel Cinematic Universe

 Paese      USA
 Lingua      Inglese
 Anno      2018
 Durata     149 min

Avengers Infinity War è un film diretto dai fratelli  Anthony e Joe Russo e uscito nelle sale italiane il 25 aprile. Questa è la pellicola conclusiva dei primi 10 anni del Marvel Cinematic Universe.  Nel cast della pellicola ritroviamo Chris Evans che non vedevamo sugli schermi cinematografici da Captain America Civil War, Mark Ruffalo nei panni di Hulk e Chris Hemsworth nei panni di Thor lasciati inspiegabilmente fuori dal terzo e ultimo film su Steven Rogers.

In Avengers Infinity War la minaccia si chiama Thanos, uno dei villain più potenti del Marvel Cinematic Universe, proveniente da Titano.  Gli Avengers con il supporto di Black Panter, Doctor Strange e I Guardiani della Galassia dovranno evitare che venga in possesso di tutte e sei le gemme dell’infinito. La battaglia avverrà su tre zone diverse. Nello spazio, sulla terra e nel Wakanda. Ritroveremo il super tecnologico Stato dell’Africa, con il suo sovrano T’Challa.  Da questo film è stato inserito come membro del team degli Avengers anche il giovane Spiderman. In aiuto del team di supereroi viene chiamato anche Doctor Strange. Nel caso Thanos dovesse recuperarle tutte, potrebbe spazzare via metà della popolazione della terra, con il solo schiocco delle dita. Riusciranno i supereroi Marvel ad evitare tutto questo? La battaglia con il potente Tanos porterà a delle perdite?

Per Avengers Infinity War, la pellicola che comprende tutti i supereroi arrivati al cinema in questi 10 anni di Marvel Cinematic Universe, la Marvel non poteva che scegliere il più potente tra i villain. Ce ne hanno messo di tempo, ma alla  fine ne hanno collezionato uno come si deve,  a mio avviso il migliore della Marvel. Questo rimane il miglior cinecomics non solo del 2018 ma anche dei primi 10 anni di Marvel Cinematic Universe. Ho apprezzato la trama e anche la caratterizzazione dei personaggi, in particolare quello di Gamora. Nel corso della pellicola scopriamo le sue origini e anche il suo collegamento con il supercriminale Tanos. Di tutti i personaggi Marvel presenti nella pellicola, Black Panter è quello che mi è piaciuto di meno. Sembrava un pò sottotono rispetto al film sul suo personaggio uscito nel mese di febbraio.

Se siete fan del Marvel Cinematic Universe o dei fumetti sui supereroi, allora non potete perdervi Avengers Infinity War. Uscirete dalla sala soddisfatti.  Per vedere cosa ci riserverà il quarto capitolo cinematografico sugli Avengers, bisognerà aspettare il 2019.  Comunque la scena post credits potrebbe dare una piccola  anticipazione.

Voto:5/5

 

 

 

Doctor Strange potrebbe avere un sequel

Doctor Strange

Doctor Strange, film con Benedict Cumberbatch uscito nel 2016, potrebbe avere un sequel.  La pellicola  ha incassato nel mondo 667 milioni di dollari. Il condizionale è d’obbligo visto che dalla Marvel non è arrivato nessun annuncio. Al momento è impegnata con Thor: Ragnarok in uscita il 25 ottobre e con due pellicole molto attese nel 2018 come Black Panter e Avengers Infinity War. Nei piani della casa di produzione americana ci dovrebbe essere il terzo capitolo dei Guardiani della Galassia e il seguito di Spider-Man:Homecoming. Staremo a vedere.

Il produttore Kevin Faige intervistato sull’argomento ha ribadito:”Certamente, ci piacerebbe molto raccontare di più sulla vita di Doctor Strange. Si. Ma non accadrà a breve. Ci stiamo concentrando sui prossimi 6 film. Terminate le prime tre fasi porteremo Untitled Avengers nel mondo il 19 maggio (2019 ndt), prima di occuparci pubblicamente di un’altra cosa”. Quindi sembra di capire che dovremmo aspettare almeno altri due anni per vedere sul grande schermo un’altra pellicola dedicata a Doctor Strange. Qualche mese fa si era parlato di una svolta horror per il sequel di Doctor Strange. Il regista Scott Derrickson dichiaro:”Non escludo niente. Negli anni ’80 i fumetti hanno preso quella direzione ma credo sia stata anche la loro epoca più debole. Le dimensioni alternative e il multiverso che abbiamo orchestrato nel primo film ci offrono possibilità illimitate. Quello che posso dire è che l’obiettivo non è certo quello di creare un film che sia meno innovativo. I fumetti, specialmente quelli di Lee/Ditko ci hanno sempre guidato in territori strani e inesplorati. Questa tradizione prosegue nei fumetti di Doctor Strange ancora oggi. Tutto è possibile e io non voglio pormi limiti”. IL regista della prima pellicola su Doctor Strange aveva anche accennato alla possibilità di avere il personaggio di Nightmare come villain. 

Comunque non disperatevi perchè lo stregone nero potremmo vederlo dal 25 ottobre in Thor: Ragnarok, la terza pellicola sul dio del tuono. Nel 2018 Benedict Cumberbatch sarà al cinema con il thriller Rio diretto da Luca Guadagnino  e interpretato anche da Jake Gyllenhaal e il quarto capitolo della saga sugli Avengers dal titolo Infinity War.  Solo il tempo potrà dirci se Doctor Strange avrà il suo sequel come successo agli altri personaggi Marvel.