ESCAPE ROOM: UN HORROR AL PASSO CON I TEMPI

Escape Room
 Paese      USA
 Lingua     Inglese
 Anno      2019
 Durata     99 minuti

Escape Room è il nuovo horror diretto da Adam Robitel, regista noto per aver diretto pellicole come Paranormal Activity 5 e Insidious 4 l’ultima chiave del 2018, e in arrivo nelle sale italiane il 14 marzo. Nel cast troviamo Debora Ann Woll, diventata famosa grazie a serie tv come True Blood, Daredevil e The Punisher, Tyler Labine, famoso grazie a film come Giovani Aquile -Flyboys e L’alba del pianeta delle scimmie e Logan Miller, noto per aver preso parte a pellicole come Prima di Domani 2017 e Tuo Simon 2018. 

Il film ci mostra sei sconosciuti che si incontrano nella sala d’aspetto della Minos, una società specializzata in Escape Room. Tra i concorrenti che prenderanno parte al gioco ci sono un camionista, una studentessa universitaria, un broker, una reduce dalla guerra in Iraq, un ragazzo che lavora in un supermercato e un esperto giocatore. Alcuni sono spinti dalla curiosità mentre altri dal premio di 10000 dollari messo in palio per chi riuscirà a risolvere tutti gli enigmi ed uscire in tempo dalle stanze.  Chi riuscirà a sopravvivere a questo gioco molto più mortale del previsto? La scelta dei concorrenti non è stata casuale visto che loro sono i “fortunati tra i fortunati“. L’unica arma a loro disposizione è l’ingegno. 

Adam Robitel conosce molto bene le dinamiche dei film horror avendone già diretti due. Con questa pellicola è voluto andare incontro alle esigenze dei giovani di oggi. Rispetto a quelli degli anni ’90 e primi anni 2000 non cercano morti troppo violente tipiche del genere Splatter.  L’idea di un horror basato sulle Escape Room, la moda del momento tra i giovani, è interessante.  A mio avviso è uno dei migliori horror degli ultimi anni, sia come trama che come sceneggiatura. 

La Sony ha già messo in cantiere un sequel, attualmente in fase di sviluppo. Al momento sappiamo solo che uscirà nei cinema il 17 aprile 2020 e che il regista sarà ancora una volta Adam Robitel.  Escape Room nonostante un budget di 9 milioni di dollari ha incassato 119 milioni di dollari in tutto il mondo. Bisogna vedere fra due settimane, come verrà accolto in sala dallo spettatore italiano. 

Voto:3,5/5

 

 

In arrivo su Netflix The Punisher una nuova serie targata Marvel

The Punisher

Entro la fine del 2017 sulla piattaforma streaming Netflix potremo trovare la prima stagione di The Punisher la nuova serie targata Marvel. Il personaggio di Frank Castle lo abbiamo già visto nella seconda stagione di Daredevil. Nel cast di The Punisher dovrebbe esserci anche l’attrice Deborah Ann Woll, che gli appassionati di serie tv conoscono per il personaggio di Jessica, vampirizzata da Bill Compton  nella serie HBO  True Blood e per il ruolo di Karen Page in Daredevil.

Frank Castle, noto come The Punisher, dopo aver vendicato la sua famiglia scopre una cospirazione che non coinvolge soltanto la criminalità di New York.  Vedremo come questa nuova serie Marvel ideata da Steve Lightfoot e mandata in onda su Netflix verrà accolta dai fan della casa di produzione americana.

The Punisher arriva dopo la miniserie The Defenders, nella quale si sono riuniti Daredevil, Luke Cage, Jessica Jones e Iron Fist. Nella seconda stagione di Daredevil abbiamo scoperto come lavora questo antieroe. Ora nella prima stagione di questa nuova serie tv scopriremo qualcosa in più sul personaggio. Forse ci verrà svelato qualche dettaglio in più sulla famiglia di The Punisher. In Daredevil Karen Page era l’unica a voler salvare Frank Castel.  The Punisher vorrà ancora l’aiuto della giornalista oppure si fiderà soltanto di se stesso?

Nel 2004 il personaggio dei fumetti Marvel approdò al cinema.  Il regista Jonathan Hensleigh ha deciso di cambiare l’ambientazione della pellicola. Nei fumetti la famiglia di Frank Castle venne sterminata a Central Park, uno dei parchi più famosi di New York, mentre nel film fu uccisa durante una riunione nella villa a Porto Rico. La pellicola poi prosegue nella città di Tampa in Florida. Possiamo dire che The Punisher al cinema non ha avuto molto successo.

Vedremo se la piattaforma streaming Netflix gli renderà giustizia. La Marvel in questi ultimi due anni con le serie tv non ha sbagliato un colpo.