Ancora auguri per la tua morte il trailer dell’horror in arrivo a febbraio

Ancora auguri per la tua morte

E’ uscito  poche ore fa il trailer di Ancora auguri per la tua morte, il sequel di Auguri per la tua morte uscito il 9 novembre del 2017. Nel cast della pellicola troviamo nuovamente Jessica Rothe, Israel Broussard, Suraj Sharma e Steve Zissis.

Nella parte iniziale del trailer di Ancora auguri per la tua morte troviamo Tree Gelbman che aiuta Ryan Phan, morto nel primo film. Il ragazzo sente un orribile senso di dejà vu che non lo abbandona mai. Ora sembra essere tornato tutto alla normalità, ma durante una partita di basket succede qualcosa di strano. Un altro assassino mascherato la uccide. Lei quando si risveglia guarda lo schermo del cellulare e pronuncia la frase:” Non ci credo, ma dai è ancora lunedì 18“. Questo fa presagire che la protagonista non ha purtroppo spezzato il loop facendo cadere dalla finestra Lori Spengler la sua compagna di stanza. Il nuovo killer con la maschera da neonato, ha preso di mira anche altri studenti del college.

Per sapere se questo loop temporale verrà definitivamente spezzato dovremmo aspettare il 28 febbraio, giorno dell’uscita della pellicola nelle sale italiane. Il primo film ha incassato 122 milioni di dollari nel mondo, a fronte di un budget di soli 4,8 milioni. Riuscirà Ancora auguri per la tua morte a ripetersi o addirittura fare meglio? La pellicola è prodotta dalla Blumhouse Productions e alla regia ci sarà ancora una volta Christopher Landon che ne ha scritto anche la sceneggiatura.  Il film è a metà strada tra Scream e la versione horror di Ricomicio da capo, mescolando il genere slasher a elementi della commedia.  Il regista Cristopher Landon ha rivelato che  Ancora auguri per la tua morte risponderà ad alcune domande sul loop temporale, inclusa la sua origine.  L’attrice Jessica Rothe  riguardo a questo sequel ha dichiarato che non sarebbe stato una fotocopia del primo film, ma che si sarebbe avvicinato ai classici degli anni ’80.


 

Obbligo o Verità il nuovo horror-thriller Universal

 Paese      USA
 Lingua     Inglese
 Anno      2018
 Durata    100  min

Obbligo o verità è il nuovo horror-thriller diretto da Jeff Wadlow, regista di Nickname:Enigmista del 2005, Never Back Down-Mai arrendersi del 2008 e Kick-Ass del 2013 e uscito il 21 giugno 2018 nei cinema italiani. Di questa pellicola ne è anche lo sceneggiatore e il produttore.  Nel cast del film oltre a Lucy Hale, diventata famosa per la serie tv Pretty  Little Liars   e per le pellicole 4 amiche e un paio di jeans 2 del 2008, Scream 4 del 2011 e Dude uscito ad aprile 2018 su Netflix, c’è Tyler Posey famoso per la serie Teen Wolf  andata in onda tra il 2011 e il 2017 su MTV.

Un gruppo di ragazzi universitari decide di fare una vacanza in Messico. L’ultima sera Olivia conosce  un coetaneo di nome Carter e insieme agli amici si recano in una chiesa abbandonata dove iniziano il gioco “obbligo o verità”. Il gioco finisce quando il ragazzo confessa ad Olivia di averla ingannata dicendo di aver offerto lei e i suoi amici al suo posto nel gioco “obbligo o verità”. Al loro ritorno all’università, una forza oscura li obbliga a continuare il gioco alzando la posta. I ragazzi saranno costretti a rivelare verità sempre più scomode e a impegnarsi in vere e proprie questioni di vita o morte.  Secondo le regole del gioco non possono rifiutarsi. Riusciranno il gruppo di universitari a spezzare la maledizione messicana e a porre fine al gioco? 

Parlando della genesi del film il regista americano Jeff Wadlow ha ribadito:”Con Jason abbiamo avuto un primo incontro per discutere del progetto generale e ci siamo davvero divertiti. Abbiamo vagliato diverse idee e mi ha chiesto di rivederci dopo qualche mese. Così insieme al produttore esecutivo Couper Samuelson, mi hanno proposto di scrivere e dirigere un film intitolato “Obbligo o verità“. Discutendo poi della sua ispirazione, il regista e sceneggiatore americano ha spiegato:”Volevo fare un film intelligente, divertente, spaventoso e con una vera e propria posta in gioco.  Cry Wolf è stato il mio primo morso alla mela del genere horror, e quando Jason e Couper, sono venuti da me con questa idea, ho pensato che sarebbe stata una grande occasione per creare un film al quale il pubblico potesse credere.  

Il modello al quale si è ispirata questa pellicola è stato Final Destination, un horror nel quale non esiste nè un cattivo e nè un mostro, dove la lotta è direttamente con la morte, qualcosa che non si vede mai. Obbligo o verità è un horror che si guarda, più con la curiosità di capire quali strade troverà la morte per catturare il gruppo di universitari, che con la paura visto che non ci sono scene molto violente.  La caratteristica della Blumhouse Productions, casa di produzione americana, è la realizzazione di horror a basso budget come Scappa Get Out, Split , Auguri per la tua morte, Incarnate non potrai nasconderti,  The Visit solo per citarne alcuni. Di questa pellicola ho apprezzato la trama e la scelta del cast. Ne consiglio la visione. Se siete amanti del genere horror, non potete perdervi questo film da oggi in sala. 

Voto:3/5