Sharp Objects la serie con Amy Adams in arrivo su Sky

Sharp Objects

Sharp Objects è la nuova serie  in arrivo questo mese su Sky.  Tra gli attori che prendono parte a questo dramma in 8 episodi c’è Amy Adams, attrice hollywoodiana candidata per ben 5 volte agli Oscar e vincitrice di ben 2 Golden Globe come miglior attrice in un film commedia o musicale con i film “American Hustle – L’apparenza inganna” e “Big Eyes”,  che per la prima volta arriva sul piccolo schermo con un ruolo importante. In passato aveva fatto soltanto brevi apparizioni in qualche episodio.

La protagonista è Camille una reporter che vive a Saint Louis.  Lei, secondo il suo editor, ha grandi potenzialità e un grande bisogno di dover affrontare i suoi demoni.  La reporter decide di tornare a Wind Grap la città dove è nata e nella quale ha passato la sua adolescenza. Qui si troverà a scrivere un articolo sull’atroce morte di un’adolescente e della sparizione di un’altra, a dover fronteggiare un serial killer, la grande dimora in stile gotico della madre, interpretata da Patricia Clarkson, una lunga serie di sospetti, alibi e false piste e il suo passato  che riaffiora attraverso allucinazioni.  Quest’ultime, portano Camille a trovare sollievo negli oggetti taglienti.

Questa miniserie, tratta dal primo romanzo della scrittrice Gillian Flynn dal titolo Sulla Pelle e uscito nel 2006, è già uscita negli Usa sul canale HBO mentre in Italia arriverà il 13 settembre su Sky Atlantic.  Secondo alcune voci che girano in rete, non dovrebbe esserci una seconda stagione di Sharp Objects.  La decisione non sarebbe stata presa in base agli ascolti, ma per diversi motivi. Il primo  riguarda l’arco narrativo, con la serie concepita come una close ending season. Il secondo riguarderebbe Amy Adams. L’attrice americana non vorrebbe tornare nei panni di Camille, in quanto il ruolo è molto difficile, logorante e richiede un grande sforzo.  Quindi sembra proprio che non ci sia spazio per dei ripensamenti. 

 

Animali Notturni

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2016
 Durata    115 min

Il 17 novembre nelle sale cinematografiche italiane è uscito Animali notturni, il terzo film del regista americano Tom Ford. La pellicola è un thriller coniugale. La protagonista è Susan una gallerista d’arte che un giorno, riceve un manoscritto dedicato a lei dall’ex marito Edward dal quale ha divorziato ben 19 anni prima. Non lo ha mai dimenticato, ma obbligata dalla madre, decide di sposare Walker, un uomo bello, ricco e affascinante. Incuriosita, inizia la lettura del manoscritto che la sconvolgerà, soprattutto per il tema trattato. In quel racconto rivive un ipotetico pezzo di vita insieme. Dalle dinamiche trattate all’interno del libro escono fuori tutte le emozioni che lui ha provato per lei, dall’amore all’odio.

L’ambientazione del film, soprattutto nelle scene tratte dal libro, è il Texas un posto che Tom Ford conosce bene essendoci nato e vissuto.  Ottima interpretazione di Amy Adams nella parte della protagonista Susan, descrittaci  dallo scrittore come una persona triste. Da questo ne deriva una personalità cinica, all’apparenza fredda e distaccata. Susan si mostra sempre una persona dal carattere forte, che non si lascia scalfire da niente. Non vuole mai mostrare le sue fragilità, svelate al pubblico in sala.

Tom Ford ci mostra l’ex marito di Susan, interpretato dall’attore Jake Gyllenhaall, come una persona vendicativa, che non ha dimenticato il modo in cui è stato lasciato.  Una vendetta che si consuma all’interno del manoscritto Animali Notturni, che consegna all’ex moglie.

Un ottimo thriller, dalla trama un pò complessa ma vincente in quanto gli ha permesso di aggiudicarsi il premio della Giuria al Festival del Cinema di Venezia di quest’anno.  Quindi se decidete di vederlo in streaming o al cinema, addentrandovi nel mondo di Tom Ford, prestateci molta attenzione. Non potete distrarvi un attimo se volete capire come si evolve il film. Una volta terminato ne rimarrete soddisfatti.

 

Voto: 3,5/5