David alla carriera per il regista premio Oscar Steven Spielberg

Steven Spielberg

Steven Spielberg, il regista di grandi cult come “Lo Squalo”, “Et L’extra terrestre”, “Indiana Jones”, “Jurassic Park” e “Salvate il soldato Ryan” il 21 dicembre riceverà il David di Donatello alla carriera.  Per l’occasione il regista americano mostrerà alcune immagini in anteprima del suo ultimo film “Ready Player One” in uscita nelle sale italiane il 28 marzo.

La direttrice artistica e presidente della fondazione David di Donatello Piera Detassis, in una recente intervista ha dichiarato: “Siamo profondamente emozionati ed onorati di consegnare il David alla Carriera a Steven Spielberg, fra i pochi che hanno segnato realmente la storia del cinema, plasmandola e riscrivendola secondo nuovi canoni.  Lo amiamo per quella sua straordinaria capacità, che lo rende unico, di miscelare le possibilità offerte dalla tecnologia con la suggestione della narrazione, elevati tassi di spettacolarità con situazioni dal forte impatto emotivo: una ricetta che, applicata a quasi tutta la sua opera, ha prodotto un idioma rivoluzionario, divenuto immediatamente universale, in grado di innovare i generi tradizionali e demolire le frontiere, per arrivare ad una platea di dimensioni mondiali. Le novità imposte dal cinema di Spielberg all’immaginario collettivo contemporaneo, sia come regista che come produttore, non si limitano a questo, coinvolgono anche l’aspetto industriale del cinema con la definizione del termine “blockbuster”, e quella fusione di generi e linguaggi che è alla base di tutta la produzione audiovisiva attuale”.

Steven Spielberg due settimane fa era presente anche alla 90esima edizione degli Oscar. Purtroppo il suo The Post nominato nelle categorie Miglior film e Miglior attrice con Meryl Streep non ha ricevuto nessun premio.  Inspiegabile la non candidatura di Steven Spielberg alla regia e Tom Hanks come miglior attore protagonista.  Se fossi stato nella giuria dell’Accedemy degli Oscar avrei dato 4 nomination a The Post.  Forse hanno pensato che i due Oscar alla regia per “Schindler’s List” nel 1994 e “Salvate il soldato Rayan” del 1999 potessero bastare.  L’ultima volta che Steven Spielberg ha ricevuto la candidatura all’Oscar anche nella categoria Miglior regia è stata nel  2013 per la pellicola “Lincon”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *