Men in Black International: una nuova coppia di agenti in arrivo dal MCU

 

 Paese     USA
 Lingua      Inglese
 Anno      2019
 Durata     115 min

Men in Black International è il reboot della saga diretto da F.Gary Gray e uscito nelle sale italiane il 25 luglio. Nel cast ci sono Chris Hemsworth, Tessa Thompson, attrice diventata famosa per le sue interpretazioni in Creed nato per combattere, Creed 2, Thor Ragnarok e Avengers Infinity War, Liam Neeson e Emma Thompson.

Men in Black International ci mostra due nuovi agenti: il veterano agente H e la recluta agente M. I due si incontrano nella divisione dei Men in Black di Londra. La missione vedrà i due agenti collaborare muovendosi tra Parigi e Marrakech. H, uno dei migliori dell’agenzia, ha sconfitto gli Hive una razza aliena che minacciava la terra e quindi l’agente T, attuale direttore, lo tiene molto in considerazione. Per riscattarsi dagli ultimi casini combinati in giro per il mondo, H dovrà salvare ancora una volta il mondo. Il nemico risulta più ostico del previsto. Riusciranno gli agenti H e M a mantenere la pace tra Alieni e terrestri?

L’elemento di novità di questo reboot della saga di MIB è l’ingresso di una donna nella divisione come agente. Questa scelta poteva essere gestita un pò meglio. Il regista pensava di riportare la saga ai fasti del primo film uscito nel 1997. Guardando al cast, la cosa più riuscita di tutto il film, si poteva fare di più. La sceneggiatura risulta debole. Viene dato troppo spazio alla recluta M, riducendo il veterano agente H  a una persona stolta, con poco cervello e molti muscoli che prende le cose un pò troppo alla leggera.  Diciamo che lo stile del personaggio di Chris Hemsworth è quello visto in Thor Ragnarok. Mi sarei aspettato una piccola apparizione di Will Smith nel film come successo con Harrison Ford in Blade Runner 2049. In Men in Black International si da più spazio alla parte commedy che a quella action.

Sono rimasto deluso da Men in Black International. Le premesse potevano essere buone. Dopo la visione della pellicola in sala per me potevano fermarsi al terzo capitolo. Comunque ad Hollywood in questi ultimi anni si cerca di cavalcare le mode e una di queste è quella dei reboot cinematografici di saghe famose. Adesso non sappiamo se di questo reboot ci saranno dei sequel visto che al momento la pellicola ha guadagnato 235 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di 110 milioni. Fatevi neuralizzare se volte dimenticare in fretta questo film.

Voto: 2,5/5

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *