Green Book: un’amicizia che va ben oltre i pregiudizi

Green Book

 Paese      USA
 Lingua    Inglese
 Anno     2018
 Durata     130  minuti

Green Book è il nuovo film diretto da Peter Farrelly e uscito il 31 gennaio 2019. Nel cast oltre al Premio Oscar Mahershala Ali  anche Viggo Mortensen, attore noto per pellicole come Carlito’s Way del 1993, la trilogia del Signore degli Anelli 2001-2002-2004 e La promessa dell’assassino 2007,  e Linda Cardellini che si è fatta notare attraverso la sua partecipazione in pellicole come I segreti di Brokeback Mountain 2005, The Founder 2016 e  Hunter Killer-Caccia negli abissi del 2018.

Green Book è ambientato nella New York degli anni ’60. Tony Vallelonga lavora come buttafuori del Copacabana, locale che deve chiudere 2 mesi per lavori di ristrutturazioni. Per mantenere la famiglia ha bisogno di un lavoro. L’occasione gliela offre il dottore Donald Shirley, pianista jazz, che lo ha scelto come autista per il suo tour nel profondo sud degli USA. C’è un solo problema. Il musicista è afroamericano, una cosa non di poco conto nell’America degli anni ’60. Prima della partenza, i discografici del signor Shirley consegnano all’autista il green book, una guida nella quale sono segnalati i locali che possono essere frequentati solo da afroamericani e quelli solo da bianchi. Tony è perfetto come autista del raffinato jazzista. Avendo lavorato come buttafuori sa come risolvere i problemi che i due si troveranno ad affrontare lungo il cammino.

Green Book è una commedia che si basa su una profonda amicizia tra un pianista colto che ama indossare sempre vestiti eleganti e non ama la volgarità e un ex buttafuori che ama mangiare fast food con le mani, utilizzare espressioni pseudoitaliane. Mi ha colpito molto una frase pronunciata dal personaggio interpretato da Mahershala Ali:”Non vinci quando usi la violenza, vinci quando mantieni la tua dignità“.  Donald Shilrley sapeva bene come riuscire a mantenere la dignità in un mondo fatto di discriminazioni razziali. Le cinque candidature agli Oscar sono ampiamente meritate. Chissà quanti Premi riuscirà ad aggiudicarsi. Grande interpretazione non solo di Mahershala Ali ma anche di Viggo Mortensen che per la prima volta recita in una commedia.

Vi consiglio di andarlo a vedere al cinema. Non ve ne pentirete. Uscirete dalla sala soddisfatti. Il tema del razzismo anche dopo 50 anni è ancora attuale visto che come presidente degli Stati Uniti c’è Donald Trump.

Voto:3,5/5

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *