Top five e Flop five dei film usciti in sala nel 2019

Immancabile come ogni anno la mia Top e Flop dei film usciti in sala nel 2019. Ovviamente quelli che ho visto e recensito.  Lo so che la stavate aspettando con trepidante attesa.   Siccome i film che ho visto in questo anno che sta per finire sono stati tanti, mi sono limitato ad una Top five e Flop five.

Partiamo dalla Top five:

5) Un giorno di pioggia a New York

Timothèe  Chalamet si dimostra tra i migliori attori della nuova generazione. Sorpresa positiva per l’interpretazione di Selena Gomez. Una commedia degli equivoci fatta i battute taglienti  e dialoghi divertenti.

4) Avengers Endgame

Questo è il film che chiude i primi 10 anni di Marvel Cinematic Universe. Purtroppo Thanos con il suo schiocco di dita ha decimato gran parte della popolazione sulla terra. Grazie all’aiuto degli Avengers sopravvissuti dopo Infinity War, Thanos non sarà più una minaccia. Il Guanto dell’Infinito non sarà più in mani sbagliate.

3) C’era una volta a Hollywood

Questo è il nono e penultimo film di Quentin Tarantino. In questa pellicola troviamo Leonardo Di Caprio nei panni di Rick Dalton un attore di serie tv western ormai in declino,  Brad Pitt nei panni di Cliff Booth la sua controfigura e Margot Robbie in quelli di Sharon Tate la moglie di Roman Polanski  uccisa il 9 agosto 1969 da alcuni seguaci della setta di Charles Manson.

2) The Irishman

Martin Scorsese ritorna al gangster movie. Per questa pellicola prodotta da Netflix  il regista ha voluto un cast d’eccezione composto da Al Pacino, Robert De Niro e Joe Pesci.  The Irishman narra la storia di Frank Sheeran un veterano della Seconda Guerra Mondiale che viene avviato al mondo della criminalità da Russell Bufalino boss della mafia di Philadelphia. Russell ormai si fida ciecamente di Frank e decide di presentargli Jimmy Hoffa capo del sindacato dei camionisti.

1)  The Joker

Todd Philips decide di raccontare la storia di Artur Fleck un uomo affetto da un tick nervoso che lo fa ridere in maniera incontrollata rendendolo inquietante. Lui vive con la madre e per guadagnarsi da vivere fa pubblicità per strada ad un negozio, vestito da Clown. Nelle sedute dall’assistente sociale, Arthur dice di avere soltanto pensieri negativi. Soltanto nella parte finale vediamo la sua trasformazione in Joker.

 

Ora passiamo alla Flop five:

5) The App

Anche se non l’ho recensito, ci tenevo lo stesso ad inserirlo in questa classifica. A mio avviso uno dei peggiori film prodotti da Netflix.  Per fortuna che è stato trasmesso solo sulla piattaforma streaming senza il passaggio al cinema. Un’idea interessante sviluppata malissimo. Non si salva nulla di questo film. Non sempre Netflix ci azzecca. Diciamo che in questo caso ha veramente toppato.

4) Glass 

Il sequel di Unbreakable e Split delude le aspettative  dei fan di M Night Shyamalan. Le premesse per un buon terzo capitolo c’erano tutte a partire dal cast composto da Samuel L.Jackson, James McAvoy e Bruce Willis. Peccato. Il personaggio che da il titolo a questa pellicola è Elijah Price, noto anche come Mr Glass, che è il  nemico di David Dunn. Kevin Wendel Crumb si trova in un istituto mentale insieme agli altri due personaggi. Ad un certo punto Elijia va nella stanza dell’Orda, soprannome dato a  Kevin, per cercare di risvegliare la Bestia.

3) Men in Black international

Diciamo che questo reboot non convince, sia nella trama che nella scelta di inserire un pò di girl power in questa pellicola. Tessa Thompson e Chris Hemsworth non hanno funzionato come nuova coppia di agenti.  Non avevo molte aspettative quando sono andato al cinema. La mia era più curiosità. Una volta uscito dalla sala preferivo essere neuralizzato e dimenticarmi al più presto di questo film.

2)  Nell’erba alta

Questo horror prodotto da Netflix e tratto un libro di Stephen King dai trailer sembrava interessante. Poi però ha deluso le mie aspettative.  I difetti sono maggiori dei pregi. Non è facile adattare un libro di Stephen King. Questa pellicola non svolge neanche fino in fondo la sua finzione e cioè quella di spaventare lo spettatore.

1) Countdown 

L’idea di base di questo horror era anche interessante però non è stata sviluppata bene. Diciamo che Countdown è un The Ring adattato alle nuove tecnologie. Non c’è nessuna novità in questa pellicola, è tutto un già visto.

 

Purtroppo ho dovuto tenere molti film fuori dalla Top five e Flop five. Quest’anno siccome i film con voti alti erano superiori a quelli con voti bassi, allora ho deciso di fare una classifica dei top 5 e flop 5 film usciti nel 2019 al cinema.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *