1917: la guerra di trincea secondo Sam Mendes

 

 

 Paese   USA, Regno Unito
 Lingua     Inglese
 Anno    2019
 Durata    119 minuti

1917 è il nuovo film di Sam Mendes, regista diventato famoso grazie a Skyfall e Spectre due capitoli della saga su James Bond. La pellicola è uscita nelle sale italiane il 23 gennaio 2019.  Nel cast ci sono anche Colin Firth e Benedict Cumberbatch.

Il film è ambientato durante la Prima guerra mondiale e più precisamente il 6 aprile del 1917. Tom Blake e William Schofield sono due giovani caporali britannici convocati dal generale Erinmore, il quale affida loro una missione suicida. Dovranno attraversare le linee nemiche e consegnare un messaggio al colonnello Mackenzie nel quale c’è scritto di annullare l’attacco verso l’esercito tedesco ed evitare la morte di 1600 uomini.  Di questo secondo battaglione fa parte anche il fratello di Tom, il tenente Joseph. Quello che attende i due giovani caporali è una vera e propria corsa contro il tempo.  Riusciranno a portare a termine la missione prima che il colonnello Mackenzie dia inizio all’attacco verso l’esercito tedesco?

Sam Mendes realizza uno dei  migliori film di guerra di tutti i  tempi girato in un unico e lunghissimo  piano – sequenza in modo che lo spettatore si possa trovare al centro dell’azione. L’attesa per questo film è stata ben ripagata. Le 10 nomination agli Oscar sono tutte meritate. Se le premiazioni dovessero rispecchiare quelle dei Golden Globe, Sam Mendes dovrebbe vincere nella categoria Miglior regista. Staremo a vedere. Il regista britannico per 1917 si è ispirato ai racconti di guerra del nonno Alfred che per due anni ha combattuto sul fronte francese servendo nella 1st Rifle Brigade. In fase di sceneggiatura è stata creata una storia che avesse un inizio, uno svolgimento e una fine e che non spostasse mai l’attenzione dai protagonisti.  Un film tecnicamente perfetto, ben recitato e dall’ottima colonna sonora.

1917 è un film di guerra diverso dal solito  e che consiglio di andare a vedere. Se siete fan di San Mendes amerete questa pellicola. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Voto:5/5

 

 

 

Dunkirk il capolavoro di Christopher Nolan

Christopher Nolan

 Paese    USA,GB,FRA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    106 min

Dunkirk è l’attesissimo film diretto da Christopher Nolan e uscito nelle sale italiane il 31 agosto 2017.  Per questa pellicola il regista britannico ha messo insieme un cast di primo ordine con attori del calibro di Kenneth Branagh che a dicembre vedremo nuovamente al cinema nel film Assassinio sull’Orient Express, Cillian Murphy noto al grande pubblico per film come Batman Begins, Il Cavaliere Oscuro e Inception e Tom Hardy diventato famoso grazie a Il cavaliere oscuro Il ritorno, Child 44, Revenant Legend e Taboo la serie tv trasmessa da Sky Atlantic nel mese di aprile.

Dunirk racconta la storia di alcuni sodati britannici e francesi che si trovano bloccati sulle spiagge di Dunkerque, cittadina al confine con il Belgio, in attesa di scappare dall’assedio tedesco e rientrare in patria. Christopher Nolan ci mostra non solo chi è bloccato al molo, ma anche alcuni piloti della Royal Air Force che con i loro cacciatorpediniere stanno raggiungendo la spiaggia di Dunkerque e fornire supporto alle navi della marina britannica.  I protagonisti inconsapevoli di questa operazione di salvataggio denominata “Operazione Dynamo” sono anche soldati senza nome come il francese aiutato da un militare inglese a seppellire il cadavere di un uomo in una delle scene iniziali della pellicola.

Christopher Nolan ha raccontato questo pezzo di storia della seconda Guerra Mondiale come solo lui sa fare. Sembra quasi che lo spettatore in sala rivivesse in prima persona le ansie, i sentimenti e il terrore provati dai soldati inglesi 77 anni fa. Ogni tanto il cinema riporta alla luce eventi storici ormai dimenticati e dei quali non si parla neanche nei libri di scuola. E’ proprio il caso di dirlo, un film da Oscar. Se lo meriterebbe visto che l’Accademy non è mai stata tenera nei suoi confronti. Per Christopher Nolan in questi anni sono arrivate soltanto candidature e mai un premio.

Se non ancora lo avete fatto correte al cinema a vedere questa storia di sopravvivenza da parte di 400 mila valorosi soldati britannici accolti da eroi in patria. Anche a voi sembrerà di essere catapultati nel 1940 su quella spiaggia.

 Voto: 5/5

 

 

La Battaglia di Hacksaw Ridge

La Battaglia di Hacksaw Ridge

 Paese    AUS-USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2016
 Durata    131 min

Mel Gibson dieci anni dopo Apocalipto, torna dietro la macchina da presa con la Battaglia di Hacksaw Ridge. Il film vanta un cast di prim’ordine. Il protagonista è Andrew Garfield e il sergente che lo addestra è interpretato da Vince Vaughn. La pellicola è tratta da una storia vera.

Il protagonista è Desmond Doss un ragazzo cresciuto sulle montagne della Virgina che un giorno decide di arruolarsi e servire il suo paese. All’inizio il padre non prende bene la notizia e cerca in tutti i modi di fargli cambiare idea.  L’addestramento al quale si sottopone prevede che lui superi tutte le prove fisiche saltando quelle nelle quali c’è l’utilizzo del fucile. Per questa cosa rischia di essere giudicato dalla corte marziale e incarcerato. Alcuni mesi dopo viene spedito come medico militare in Giappone sull’isola di Okinawa.  Desmond Doss, incurante del pericolo, va alla ricerca di soldati feriti e ancora in vita. Grazie al suo coraggio riuscì a salvare ben 75 soldati. 

Fino a qualche mese fa nessuno sapeva la storia di Desmond Ross, soccorritore militare che ha partecipato a tre campagne nel pacifico,  ricordato per la battaglia di Hacksaw Ridge  sull’isola  di Okinawa in Giappone.  Per il suo coraggio, al termine della guerra fu insignito dal governo degli USA della medaglia d’onore, la più alta onorificenza militare. 

La Battaglia di Hacksaw Ridge merita le sei candidature agli Oscar, comprese quelle come miglior film e miglior attore protagonista per Andrew Garfield.  Per la prima volta lo abbiamo visto in un ruolo drammatico e soprattutto in un film di guerra. Dopo questa pellicola, Andrew Garfield non verrà più identificato come l’Uomo Ragno, il supereroe mascherato interpretato in Amazing Spiderman e Amazing Spiderman 2 – Il potere di Electro.  Peccato che Mel Gibson non abbia ricevuto la nomination come miglior regista. Per il suo ritorno in grande stile dietro la macchina da prese l’avrebbe meritata. 

 Voto: 4/5