Kit Harington si aggiunge alla lista per il ruolo di Batman

Kit Haringhton, famoso per il ruolo di John Snow nella serie fantasy Il Trono di Spade, è solo l’ultimo nome accostato al ruolo di Batman nel nuovo film di Matt Reeves. Il regista statunitense si è occupato anche della sceneggiatura.  Al momento queste sono solo voci, visto che non c’è una nota ufficiale della Warner Bros. Ben Affleck da qualche settimana, si trova in una clinica per disintossicarsi dall’alcol e per questo motivo avrebbe deciso di abbandonare il ruolo dell’Uomo Pipistrello.  

Per quanto riguarda l’età Kit Harington sembra essere in linea con il tipo di attore che la Warner Bros starebbe cercando.  La sceneggiatura appena terminata da Matt Reeves prevede un Batman più giovane rispetto a Cristian Bale e Ben Affleck, gli ultimi due attori che hanno interpretato il supereroe DC Comics.  Kit Harington ha terminato la sua esperienza con HBO per la serie Il Trono di Spade e quindi sembra essere alla ricerca di nuovi ruoli. Se la Warner Bros dovesse veramente decidere di puntare su di lui, quello di Batman sarebbe  il ruolo più importante nella sua breve carriera cinematografica.  

Il sito Revenge of the Fans ha scoperto che a giugno  la casa di produzione dei film DC Comics avrebbe richiesto dei modelli digitali dell’attore trentunenne per capire come sarebbe apparso nell’iconico mantello del supereroe.  Della stessa corporatura di Kit Harington, ci sono attori come Jake Gyllenhaal  e Jack Huston accostati anche loro nei mesi scorsi al ruolo di Batman.  Al momento non sappiamo nulla su The Batman di Matt Reeves, neanche chi sarà il villain di questo nuovo progetto DC Comics.  Di sicuro c’è che il film non sarà legato a nessun fumetto sul personaggio. Non ci resta che aspettare i prossimi mesi per capire come si andrà a comporre il cast e quando inizieranno le riprese.  

 

In arrivo lo spin-off di Gomorra su Ciro Di Marzio

Novità in vista per Gomorra. Le news che stanno circolando nelle ultime ore non riguardano la quarta stagione ma lo spin-off su Ciro Di Marzio. Si avete capito bene, Catteleya e Vision Distribution produrranno e distribuiranno il film intitolat0 “Immortale”. Prima della messa in onda della quarta stagione, vedremo l’ascesa all’interno della camorra di Ciro Di Marzio.

Scopriremo il perchè del soprannome l’immortale e come è riuscito ad entrare nel clan dei Savastano. Quindi ci verrà mostrato per la prima volta al cinema   un Ciro Di Marzio adolescente  e come il terremoto del 1980 in Irpinia sia stato decisivo per la rinascita della Camorra nella regione Campania. Le riprese di questa serie dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2019 e la messa in onda dovrebbe avvenire prima dell’inizio di Gomorra La Serie 4, visto che Sky non ha ancora annunciato una data di uscita.

Dopo la fine della terza stagione, alcuni fan di Gomorra La Serie  sostenevano che Ciro Di Marzio non fosse morto. Quella che abbiamo visto nell’ultima scena sarebbe stata una finta morte, per intraprendere un percorso criminale in proprio distante da Genny, o per diventare un collaboratore di giustizia; alcuni invece sembrano sostenere un’altra teoria, secondo la quale Genny e Ciro erano d’accordo  e la falsa morte sia un piano per “fregare” Sangue Blu e Vocabolario.  Al momento non sappiamo quale delle due teorie sia quella vera, visto che non trapelano notizie dalla produzione e dal cast di Gomorra La Serie 4.  Secondo me ci tocca aspettare la messa in onda delle prime puntate per capirne di più su questa intricata vicenda relativa all’ultima scena della puntata finale della terza stagione. Può anche essere che gli autori di Gomorra La Serie abbiano veramente voluto far uscire di scena il personaggio di Ciro Di Marzio.  Quello che sappiamo su questa quarta stagione, ma che si sapeva già durante la messa in onda della terza, è il ritorno di Salvatore Conte.  Vedremo come decideranno gli autori di farlo tornare dopo due anni di assenza, visto che tutti pensavano fosse morto nella seconda stagione.

Comunque non disperatevi. Nei prossimi mesi sapremo quando potremo rivedere l’attore Marco D’Amore, che oltre ad esserne il protagonista ne è anche il regista, nel film “Immortale”.  Quindi, dopo mesi di attesa, possiamo finalmente dire che  Ciro Di Marzio sta tornando.

 

 

At Eternity’s Gate il film su Van Gogh presentato a Venezia

Van Gogh

In questi giorni è stato presento in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, il film At Eternity’s Gate sul pittore olandese Van Gogh. La pellicola è diretta da Julian Schnabel, regista di pellicole come Prima che sia notte del 2000 e Lo Scafandro e la Farfalla del 2007, mentre il ruolo dell’artista è affidato a Willem Dafoe. Nel cast ci sono anche Oscar Isaac nel ruolo di Paul Gauguin, Rupert Friend, Mads Mikkelsen, attore danese diventato famoso per il ruolo del dottor. Hannibal Lecter nella serie tv Hannibal andata in onda dal 2013 al 2015, Mathieu Almaric e Emmanuelle Seigner

Il film racconta gli ultimi anni di vita di Van Gogh incompreso sia come artista che come persona e definito il genio triste.  Il pittore olandese nel febbraio del 1888 si recò nella cittadina francese di Arles. Qui dopo qualche mese venne raggiunto dall’amico Paul Gauguin.  Il 23 dicembre dello stesso anno ci fu una violenta lite tra i due pittori, con Van Gogh che rincorse l’amico per strada con un rasoio. Quando Gauguin si voltò, il pittore olandese decise di non colpirlo più.   Il pittore francese fece subito i bagagli e abbandonò la città di Arles mentre Van Gogh in preda a disperate allucinazioni rivolse verso di sé il rasoio tagliandosi il lobo dell’orecchio sinistro.  Il macabro trofeo, venne poi avvolto nella carta di giornale e consegnato a Rachele una prostituta che lavorava nel bordello che i due pittori erano soliti frequentare. 

Il film At Eternity’s Gate è stato accolto positivamente sia dal pubblico che dalla critica.  L’attore americano Willem Dafoe per l’interpretazione di Van Gogh potrebbe essere premiato con la Coppa Volpi.  La pellicola al momento uscirà il 13 novembre soltanto negli Usa. In Italia invece non è ancora disponibile una release ufficiale.  Ne sapremo di più sull’uscita italiana di questo biopic nei prossimi mesi. 

 

Sharp Objects la serie con Amy Adams in arrivo su Sky

Sharp Objects

Sharp Objects è la nuova serie  in arrivo questo mese su Sky.  Tra gli attori che prendono parte a questo dramma in 8 episodi c’è Amy Adams, attrice hollywoodiana candidata per ben 5 volte agli Oscar e vincitrice di ben 2 Golden Globe come miglior attrice in un film commedia o musicale con i film “American Hustle – L’apparenza inganna” e “Big Eyes”,  che per la prima volta arriva sul piccolo schermo con un ruolo importante. In passato aveva fatto soltanto brevi apparizioni in qualche episodio.

La protagonista è Camille una reporter che vive a Saint Louis.  Lei, secondo il suo editor, ha grandi potenzialità e un grande bisogno di dover affrontare i suoi demoni.  La reporter decide di tornare a Wind Grap la città dove è nata e nella quale ha passato la sua adolescenza. Qui si troverà a scrivere un articolo sull’atroce morte di un’adolescente e della sparizione di un’altra, a dover fronteggiare un serial killer, la grande dimora in stile gotico della madre, interpretata da Patricia Clarkson, una lunga serie di sospetti, alibi e false piste e il suo passato  che riaffiora attraverso allucinazioni.  Quest’ultime, portano Camille a trovare sollievo negli oggetti taglienti.

Questa miniserie, tratta dal primo romanzo della scrittrice Gillian Flynn dal titolo Sulla Pelle e uscito nel 2006, è già uscita negli Usa sul canale HBO mentre in Italia arriverà il 13 settembre su Sky Atlantic.  Secondo alcune voci che girano in rete, non dovrebbe esserci una seconda stagione di Sharp Objects.  La decisione non sarebbe stata presa in base agli ascolti, ma per diversi motivi. Il primo  riguarda l’arco narrativo, con la serie concepita come una close ending season. Il secondo riguarderebbe Amy Adams. L’attrice americana non vorrebbe tornare nei panni di Camille, in quanto il ruolo è molto difficile, logorante e richiede un grande sforzo.  Quindi sembra proprio che non ci sia spazio per dei ripensamenti. 

 

Will Smith pronto a tornare sul set per un 2019 pieno di impegni

Sarà un 2019 pieno di di impegni per Will Smith. L’attore afroamericano, dopo la decisione della Warner Bros di posticipare le riprese di Suicide Squad 2, tornerà sul set con altri due sequel “Bad Boys 3”  e “Bright 2”

Per quanto riguarda il primo film Will Smith riprenderà il ruolo di Mike Lowrey, un agente della narcotici di Miami, tornando a far coppia con Martin Lawrence. Il comico statunitense torna al cinema dopo l’uscita di “Big Mama: tale padre tale figlio” del 2011. L’uscita di questo terzo capitolo è prevista per il 2020.  I due attori tornano a fa coppia a  16 anni di distanza dal secondo film uscito nel 2003. Al momento sappiamo soltanto che le riprese sono state anticipate al mese di novembre e si concluderanno a marzo 2019. Le location principali della pellicola saranno Miami e Atlanta. 

A marzo 2019, Will Smith si sposterà in Germania per le riprese di Bright 2, sequel di Bright l’action fantasy prodotto da Netflix. Nonostante il primo capitolo abbia ricevuto recensioni negative, il sequel è stato annunciato dalla piattaforma streaming americana per gennaio 2019.  Vedremo quale sarà la reazione degli abbonati Netflix a questo secondo capitolo. David Ayer, regista noto per pellicole come “La notte non aspetta” , “Fury” e “Suicide Squad”, non si occuperà solo della regia ma anche della sceneggiatura. 

Will Smith ha anche terminato da poco le riprese di “Gemini Man” che dovrebbe arrivare in sala il 4 ottobre 2019.  Il 2019 lo vedrà impegnato anche nella promozione del live-action Disney “Aladin”. L’attore afroamericano interpreterà la parte del genio.  L’uscita della pellicola è prevista per il mese di maggio. Quindi possiamo dire che Will Smith tra il 2019 e il 2020 uscirà in sala con ben 3 film.  Nei prossimi mesi avremo qualche notizia in più su Bad Boys 3  e Bright 2 i principali progetti sui quali l’attore si concentrerà prima di tornare ad indossare i panni di Deadshot in “Suicide Squad 2”

 

Idris Elba come nuovo 007? I produttori della saga ci stanno pensando

Idris Elba sembrerebbe in pole per il dopo Daniel Craig come James Bond. La produzione starebbe seriamente pensando ad uno 007 di colore. Fino a qualche anno fa la cosa sembrava impossibile. Ora potrebbe diventare realtà. 

Il condizionale comunque è d’obbligo visto che  rimangono in lizza per la parte anche altri attori come Tom Hardy, Michael Fassbander, Tom Hiddleston e Henry Cavill. Di sicuro sappiamo che Bond 25, sarà l’ultimo film della saga con Daniel Craig nei panni del protagonista. Intanto in questi giorni l’attore britannico ha visitato  il quartier generale della CIA per parlare del rapporto tra realtà e finzione nel campo dello spionaggio.  Barbara Broccoli, produttrice cinematografica statunitense che da oltre 20 anni si occupa della saga, in un recente  incontro con  il regista Antoine Fuqua ha dichiarato:”uno 007 nero prima o poi arriverà“.   

Idris Elba, attore londinese nato da madre ghanese e padre della Sierra Leone, si è fatto conoscere attraverso pellicole come: 28 settimane dopo del 2007, Thor del 2011, Ghost RiderSpirito di vendetta del 2012, Thor:The Dark World e Pacific Rim del 2013, Thor: Ragnarok  e Molly’s Game del 2017. Ha preso parte anche alla serie tv britannica Luther andata in onda sulla BBC tra il 2010 e il 2015, nei panni di John Luther ispettore della omicidi di Londra.  Nel 2018 uscirà il primo film da regista di Idris Elba, un gangester movie dal titolo Yardie.  L’attore britannico nel 2016  all’età di 43 anni, in un’intervista al programma Good Morning America dichiarò:”Ad essere sinceri penso di essere troppo vecchio per il ruolo di James Bond. Dovrei inseguire i cattivi a bordo di un auto di lusso, sedurre belle donne, bere martini…. chi è che vorrebbe farlo alla mia età? Sembra terribile“. 

Negli ultimi cinquant’anni, si sono avvicendati molti attori che devono la loro fortuna cinematografica all’iconico personaggio di James Bond. Tra questi ricordiamo Sean Connery, Rooger Moore e Pierce Brosnan.  Soltanto tra la fine del 2019 e i primi mesi del 2020 sapremo se le voci che vorrebbero Idris Elba in pole per il ruolo verranno confermate. 

 

 

Elio Germano ospite della seconda giornata del Molise Cinema Festival

Molise Cinema Film Festival

Nella seconda giornata del Molise Cinema Film Festival l’ospite è stato Elio Germano. Dopo una breve intervista con le televisioni locali, l’attore romano di origini molisane si è concesso al numeroso pubblico accorso ieri sera a Casacalenda.

L’incontro era incentrato sul libro “Elio Germano. Corpo, voce e istinto”  curato dal direttore del Festival Federico Pommier Vincelli e  da Raffaele Meale, edito da Cosmo Iannone Editore.  Il volume inaugura la collana editoriale di Molise Cinema. La sua carriera cinematografica è iniziata con il film “Il cielo in una stanza ” diretto dai fratelli Vanzina. L’amore per il mestiere dell’attore ha radici molto lontane e nascono nel suo paese di origine Duronia, dove “io e i miei amici  facevamo il teatro in strada inscenando barzellette. Sfruttavamo il palco delle feste di paese e chiedevamo 500 lire a famiglia per assistere allo spettacolo“.  Alla domanda di Pommier su cosa significhi interpretare personaggi importanti come Leopardi, San Francesco, Nino Manfredi e il pittore Ligabue, lui risponde:”Sicuramente c’è una fase di documentazione ma il film non è certo un libro di storia e il resto lo fa il tuo modo di leggere il personaggio, anche sulla base dell’immaginario che lo circonda“.

Al termine dell’incontro c’è stata la proiezione dell’ultimo film di Elio Germano Io sono Tempesta diretto da Daniele Luchetti e uscito nei cinema ad aprile 2018.  Il protagonista Numa Tempesta è interpretato da un’altro attore romano Marco Giallini.  Elio Germano invece interpreta la parte di Bruno, un ragazzo che insieme a suo figlio di notte dorme per strada mentre durante il giorno va al centro per poveri.

Il programma del Molise Cinema Film Festival che si conclude domenica 12 agosto, prevede altre proiezioni e incontri. Questa sera per la rassegna Paesi in lungo verrà proiettato il film Tito e gli Alieni con Valerio Mastandrea e diretto da Paolo Randi che incontrerà il pubblico presente a Casacalenda, venerdì verrà proiettato il film Il Tuttofare con Sergio Castellitto e diretto da Valerio Attanasio. Prima della pellicola, ci sarà l’incontro con il regista e Guglielmo Poggi, uno degli attori. Sabato invece ci sarà la proiezione della pellicola Vengo anch’io e l’incontro con i registi Maria Di Biase e Corrado Nuzzo

 

Per CW Batwoman avrà il volto di Ruby Rose

Batwoman

Ruby Rose è l’attrice che CW ha scelto per il ruolo di Batwoman nella serie a lei dedicata. L’emittente statunitense trasmetterà una serie sulla prima eroina DC dichiaratamente gay.  Le inizio delle riprese è fissato per la primavera 2019  ma i fan di Batwoman potranno già ammirarla nel crossover che vedrà coinvolti Arrow, The Flash e Supergirl

La prima Batwoman Katherine “Kathy” Webb venne creata da Bob Kane e da Sheldon Moldoff nel 1956 apparendo nel numero 233 di Detective Comics di quell’anno  come controparte femminile degli eroi Batman e Robin. Nel 2006 la DC Comics rilanciò il personaggio inserendolo nell’undicesimo albo della saga 52. il design del personaggio venne curato da Alex Ross.  L’identità della nuova Batwoman è Khaty Kane, una miliardaria lesbica che frequenta gli stessi ambienti di Bruce Wayne.  Grant Morrison durante il suo lavoro di revisione della continuity batmananiana  ha affermato che nell’universo DC sono esistite altre Batwoman come Kate Kane, una Helena Wayne alternativa, Brenna Wayne, Selina Kyle  e un’aliena del quarto mondo. 

L’attrice australiana Ruby Rose si è fatta conoscere grazie a film come Resident Evil: The final chapter del 2016 nel quale interpretava il personaggio di Abigail,  XXX- Il ritorno di Xander Cage  e John Wick – Capitolo 2 entrambi del 2017 e per la sua interpretazione di Stella Carlin nella terza stagione della serie Netfix Orange Is the New Black.  Per lei è la prima volta che interpreta un supereroe dei fumetti.  Sul suo profilo Instagram ha scritto:“Il silenzio è rotto e io sono più che emozionata e onorata. Per me tutto questo rappresenta una sorta di crollo emotivo. E’ il mio sogno da bambina che diventa realtà. Sarei morta pur di vedere in tv uno show come questo quando ero un giovane membro della comunità Lgbt. Una ragazza che non si è mai sentita rappresentata dalla televisione, una ragazza che si è sentita sola e diversa”.  

Al momento CW, il network statunitense sul quale verrà trasmessa la serie, non ha voluto far trapelare notizie relative agli altri membri del cast e alla trama. Forse con l’inizio delle riprese ne capiremo di più. I fan del fumetto DC Comics non vedono l’ora che la prima puntata della prima stagione venga trasmessa.  

 

 

 

 

 

Nel 2019 sbarca sul grande schermo Shazam il nuovo supereroe DC

Nel 2019 arriverà sul grande schermo Shazam. Il nuovo supereroe della DC verrà interpretato dall’attore Zachary Levi, noto al grande pubblico per il ruolo di Chuck Bartowski nell’omonima serie.

L’attore americano di origine gallese, si cimenta per la prima volta con un cinecomics.  Al San Diego Comic Con è stato presentato il primo trailer ufficiale del film. Da ciò che ci viene mostrato, sembra essere una pellicola adatta non solo ai bambini ma anche ad un pubblico più adulto. Shazam è un supereroe che prende i suoi poteri dalle divinità come Eracle, Atlante, Zeus e Mercurio.  Dalle prime immagini  lo vediamo grande e muscoloso ma il suo cervello è quello di un ragazzino.

Sembra che da quanto è stato mostrato nel primo trailer ufficiale del nuovo cinecomics Dc siano stati abbandonati i toni cupi che hanno caratterizzato i film del DCEU usciti finora. Speriamo che questo sia un nuovo inizio in casa DC e che finalmente abbiano capito come attrarre pubblico sempre maggiore. Certo sarà molto difficile raggiungere i livelli del Marvel Cinematic Universe, ma sembra che qualcosa stia cambiando.

Nei prossimi anni anche la DC Comics dovrebbe presentare film Rating-R. Il primo di questa categoria dovrebbe essere Bird of Prey in uscita nel 2020. Le riprese inizieranno a gennaio 2019. In questa pellicola dovrebbe esserci anche il personaggio di Batgirl in abiti civili. A proposito della  supereroina DC, la produzione starebbe pensando all’attrice Kirsten Stewart, diventata famosa grazie alla saga cinematografica Twilight. Il film standalone sul personaggio è atteso tra il 2020 e il 2021. Poi sarà la volta di Flash personaggio già visto in Justice League. Il film con Ezra Miller, diretto dagli sceneggiatori di Spider-Man potrebbe uscire ad aprile 2020 con riprese a metà 2019.  Da quello che sappiamo non verrà più adattata la storia Flashpoint. Il film quindi si baserà sulle origini del personaggio, facendo scoprire allo spettatore come è venuto a contatto con i suoi superpoteri.  Ora non ci resta che aspettare i prossimi mesi per saperne di più sugli altri personaggi e la trama.

 

 

 

 

 

Primo trailer per Aquaman il re degli abissi di casa DC

Nella giornata di ieri al San Diego Comic-Con 2018 è stato mostrato il primo trailer ufficiale di Aquam. Il film  arriverà in sala il 1 gennaio 2019. Per questa pellicola il cast è composto oltre che da Jason Momoa anche da attori del calibro di Nicole Kidman, Patrick Wilson e Dolph Lundgren. 

Il regista del cinecomics James Wan ci mostra le origini del supereroe. Ci fa capire che il padre era il guardiano di un faro e la madre una regina. Nel prosieguo del trailer c’è una scena all’acquario nella quale  ci viene mostrato il protagonista da bambino mentre parla con i pesci. Poi una ragazza dai capelli rossi cerca di riportarlo nel regno degli abissi perchè il suo fratellastro vuole scatenare una guerra tra i due mondi. Aquaman sembra l’unico in grado di fermarlo e conquistare il trono di Re degli abissi.  Verso la fine viene anche mostrata la battaglia prima negli abissi e poi in superficie. 

Da questo primo trailer il film sembra interessante. Ho apprezzato molto come è stata rappresentata la città di Atlantide. Sono curioso di capire come sono stati sviluppati gli altri personaggi che sono stati mostrati.  Forse nei prossimi mesi quando usciranno altri trailer ne capiremo di più. Il personaggio di Aquaman è apparso già  in Justice League. Nel film sulla squadra di supereroi DC  non era stato utilizzato bene. Nel 2019 dovrebbe arrivare anche il secondo capitolo di Wonder Woman dal titolo Wonder Woman 1984. La regista Patty Jenkins ha ribadito che non sarà un sequel ma un capitolo diverso. Nel 2020 invece dovrebbe vedere la luce il film su Flash con Ezra Miller nei panni del protagonista. Secondo alcune indiscrezioni il film su Cyborg sembra stato definitivamente accantonato. Pare che la DC Comics voglia concentrarsi per il momento su film Stand-Alone mettendo un pò da parte Justice League 2. Quindi non sappiamo quando i sei supereroi ritorneranno tutti insieme sul grande schermo.