The Mask: reboot al femminile pronto per lo sbarco al cinema

Vi ricordate il film del 1994, diventato  un vero e proprio cult, nel quale uno “spumeggiante” Jim Carrey si calava nei panni del timido impiegato Stanley Ipkiss? Il protagonista è una persona timida che però indossando un antica maschera di legno si trasformava in  “The Mask”, bizzarro personaggio dotato di poteri spettacolari. Per chi non conoscesse il film del ‘94 è una storia di riscatto, una sorta di parodia de “lo strano caso del dottor Jekyll e Mr Hide , una caricatura di un noir vecchio stampo senza freni inibitori, con battute ad effetto ed esilaranti sketch musicali.  Le atmosfere cupe della pellicola vengono però smorzate da un Jim Carrey eccezionale e dalla bellezza mozzafiato di un esordiente Cameron Diaz.  I costumi, che troviamo anche nel fumetto, qui raggiungono un livello addirittura più alto.  Il film è molto divertente e ben curato, bello soprattutto gli effetti speciali e nonostante i temi della violenza e della vendetta è comunque un film talmente fatto bene che può essere adatto a tutta la famiglia.

Sull’onda del successo del film con protagonista Jim Carrey è stata creata anche una serie animata composta da 53 episodi e tre stagioni. Negli USA è stata mandata in onda dalla CBS tra il 1995 e il 1997. In Italia invece sono state mandate in onda, tra il 1996 e il 1997, soltanto la seconda e la terza stagione all’interno del programma per bambini Bim Bum Bam trasmesso su Canale 5.  La sigla della versione italiana è stata cantata da Cristina D’Avena.

La pellicola ha avuto anche un sequel,meno fortunato, The Mask 2, girato nel 2005 da Lawrence Guterman  e con protagonista Jamie Kennedy, interprete noto per la saga di Scream. Ma la vera notizia bomba l’ha lanciata il creatore, nonché fondatore della Dark Horse Enterteinement , che in una recente intervista su Forbes in occasione del 25 esimo anniversario del franchise ha dichiarato non solo che il reboot al femminile si farà ma che ha anche in mente l’attrice!

Queste le sue parole: “Mi piacerebbe vedere una brava attrice comica nella parte. Ne ho una in mente , ma non dirò il suo nome. Ci vorrà molto per convincere la persona di cui parlo, ma vedremo…d altronde non si sa mai cosa ci riserva il futuro .Abbiamo alcune idee…” E ancora ha sottolineato che vorrebbe  vedere sul grande schermo il personaggio  con una natura più dark come nel  fumetto originale. “Vorrei che fosse nuovamente un film incentrato su una persona che ha a che fare con il potere assoluto. Il tema centrale di The Mask vuole farci pensare a cosa faremmo se lo avessimo, proprio come Stanley Ipkiss”. Dopo i disastri dei reboot al femminile di Ghostbuster e Ocean’s 8 speriamo questo sia un valido prodotto, i presupposti ci sono tutti.