Toy Story 4: in arrivo un nuovo amico per Bonnie

 Paese      USA
 Lingua      Inglese
 Anno      2019
 Durata     100 minuti

Il 26 giugno 2019 nei cinema italiani è uscito il quarto capitolo di Toy Story 4  diretto da Josh Cooley.  La saga d’animazione targata Disney/ Pixar è iniziata nel 1995 con l’uscita del primo film dal titolo Toy Story – il mondo dei giocattoli.

In questo quarto capitolo sono cambiate un pò di cose. Andy è andato al college e i giocattoli sono andati ad un altro bambino. In questo caso si tratta di una bambina di nome Bonnie. Lei è preoccupata perchè inizierà ad andare all’asilo. Bonnie è molto legata ai suoi giocatoli non se ne separa mai. I genitori  però le dicono che non può portarli con se visto che è il giorno dell’orientamento. Woody insieme ai suoi compagni come Buz, Stinky, Rex, Jessie, Mr Potato e Bo Pep, dovranno tirare su di morale Bonnie facendola tornare ad essere una bambina sorridente e spensierata. L’arrivo di un nuovo compagni di giochi potrebbe destabilizzare il gruppo. Come la prenderà lo sceriffo Woody che sembra essere messo un pò in disparte da Bonnie?

Purtroppo nella versione italiana di Toy Story 4 è un pò strano non sentire più Woody con la voce di Fabrizio Frizzi scomparso un anno fa. Il suo posto per il doppiaggio del giocattolo più famoso della saga Disney/Pixar è stato  presto da Angelo Maggi. Una delle new entry nella versione italiana del film d’animazione è Luca Laurenti. Nella versione americana invece si è aggiunto al doppiaggio di uno dei nuovi giocattoli di questo quarto film  l’attore canadese Keanu Reeves.  Per me i migliori rimangono i primi due usciti nel 1995 e nel 1999. Comunque questo quarto film è scritto bene, ci sono anche alcuni momenti dove si ride. Mi è piaciuto come è stato trattato il personaggio di Woody e il rapporto che ha con gli altri giocattoli. Non è necessario aver visto i primi 3 film per guardare questo quarto capitolo. Una pellicola che consiglio di andare a vedere a chi come me è cresciuto con Woody doppiato da Fabrizio Frizzi, ma anche a chi ha dei bambini piccoli. Un film d’animazione adatto a tutta la famiglia.

Voto:3,5/5