The Disaster Artist: la bellezza del peggior film della storia del cinema

The Disaster Artist

 Paese     USA
 Lingua      Inglese
 Anno      2017
 Durata     104 min

The Disaster Artist è il nuovo film diretto da James Franco e uscito nelle sale italiane il 22 febbraio 2018. Nel cast della pellicola oltre a James Franco che è il regista, l’attore protagonista e il produttore c’è anche il fratello Dave

The Disaster Artist è racconta una storia di amicizia  tra Tommy Wiseau e Greg Sestero, due ragazzi che alla fine degli anni ’90 frequentano la stessa scuola di recitazione.  Entrambi hanno il sogno di diventare attori. Un giorno decidono di trasferirsi a Los Angeles dove Tommy ha una casa, per coronare il loro sogno.  Inizialmente provano ad entrare nel giro delle star di Hollywood affidandosi ad un’agenzia. Le cose però non vanno come avevano sperato. Proprio quando non c’è più nulla da fare arriva un’intuizione geniale da parte di Tommy e cioè fare un film da solo, auto produrselo e scriverne la sceneggiature. Il  titolo della pellicola è The Room. L’aspirante attore decide che in questa pellicola deve esserci anche un ruolo per l’amico Greg. 

In The Disaster Artist c’è una grande interpretazione da parte di James Franco. L’attore californiano da nuova linfa a The Room, uno dei più brutti film della storia del cinema, uscito nel 2003. La pellicola, mai arrivata in Italia,  divenne un cult negli anni seguenti tra gli appassionati di film trash di serie B, grazie alle sale cinematografiche americane  che li proiettavano negli spettacoli di mezzanotte. In questo film c’è anche un cameo. Non dirò di chi si tratta per non spoilerare troppo. James Franco ha deciso di inserire nel cast della pellicola anche altre due star di hollywood come Zac Efron nei panni di un ragazzo di nome Dan chiamato da Tommy a recitare nel suo film e Sharon Stone che interpreta la proprietaria dell’agenzia presso la quale si rivolge Greg una volta arrivato a Los Angeles. 

Prima di vedere The Disaster Artist avevo soltanto sentito parlare di The Room pellicola del 2003 e non sapevo chi fossero Tommy Wiseau, attore principale, produttore, regista e sceneggiatore del film e Greg Stesero suo grande amico.  La candidatura di questa pellicola come miglior sceneggiatura non originale è più che meritata. Io avrei candidato anche James Franco come miglior attore. Inizialmente ero un pò scettico e quindi non sapevo se vederlo, ma ora devo ricredermi. James Franco ha fatto veramente un ottimo lavoro. Ne consiglio la visione. Uscirete dalla sala soddisfatti. 

Voto:3,5/5

 

 

La vedova Winchester

La vedova Winchester

 Paese      Usa
 Lingua      Inglese
 Anno      2018
 Durata     100 min

 

La vedova Winchester è il nuovo horror diretto da Pieter e Michael Spierig e uscito nelle sale italiane il 22 febbraio 2018. Nel cast della pellicola troviamo il premio Oscar Helen Mirren, Jason Clarke noto al grande pubblico per pellicole come Nemico Pubblico insieme a Johnny Deep, Wall Street il denaro non dorme mai insieme a Michael Douglas, il Grande Gatsby  dove recitava insieme a Leonardo Di Caprio e Child 44 – Il bambino n.44.

La pellicola è ambientata nella California dei primi del 900. In un enorme villa da quasi 500 stanze abita la vedova Winchester proprietaria della famosa azienda che fabbrica fucili. Una sera il dottore Eric Price riceve l’inaspettata visita del legale della Winchester Repeating Arms Company che gli chiede di eseguire una perizia su Sara Winchester. Gli azionisti vogliono capire se è ancora in grado di portare avanti l’azienda. Il dottore inizialmente perplesso accetta la richiesta trasferendosi per una settimana nella casa della signora Winchester. Una volta arrivato nell’enorme residenza di San Josè, il dottore Price, parlando con Sara Winchester, non solo scopre che ha perso anche una figlia, ma che è perseguitata dai fantasmi. Secondo la donna, in casa si trovano le anime delle persone uccise con i fucili fabbricati dalla sua azienda.  Qui abitano anche la nipote Marion e suo figlio Henry. Riuscirà il dottore a liberare la casa da questa maledizione?

Grande interpretazione da parte di Helen Mirren. L’attrice americana, nonostante sia la prima volta che reciti in un film horror, se l’è cavata molto bene. Di questo film ho apprezzato anche la scelta dei fratelli Spierig, scrittori anche della sceneggiatura, di mostrarci un altro aspetto della signora Winchester. I registi mostrano una donna fragile, tormentata dalle sue paure. L’azienda della quale è proprietaria la 50 % viene soltanto nominata. Questa è una pellicola che consiglio di andare a vedere. Se siete amanti dei film sulle case infestate dagli spiriti, allora La vedova Winchester è ciò che fa per voi.

Voto:3/5

 

 

A casa tutti bene per Gabriele Muccino

A casa tutti bene

 Paese      Italia
 Lingua      italiano
 Anno      2018
 Durata      105 min

A casa tutti bene è il nuovo film di Gabriele Muccino uscito il 14 febbraio 2018. Nel cast il meglio del cinema italiano a partire da Stefano Accorsi e proseguendo con Pierfrancesco Favino, Stefania Sandrelli, Valeria Solarino, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Massimo Ghini, Carolina Crescentini, Gianmarco Tognazzi, Giulia Michielini, Sandra Milo, Giampaolo Morelli,Elena Cucci, Ivano Marescotti, Tea Falco Gianfelice Imparato. 

La pellicola è ambientata in un’isola del Sud Italia. Qui Pietro e Alba  festeggiano cinquant’anni di matrimonio decidendo di riunire l’intera famiglia. Oltre ai figli Carlo, Sara e Paolo arrivano anche coniugi, figli, cugine, zie. All’apparenza sembra andare tutto bene, il cugino Riccardo inizia a suonare una canzone al pianoforte e tutti quanti entrano in casa iniziando a cantarla. Un temporale improvviso e il mare grosso, impediscono ai traghetti di partire scombussolando i piani dei familiari che erano accorsi sull’isola per la celebrazione.  Sembra che la partenza sia stata rimandata al mattino successivo e quindi dovranno prolungare il loro soggiorno su un’isola che non vuole lasciarli andar via. 

Il titolo del film A casa tutti bene è ironico. Gabriele Muccino confeziona una commedia amara, nella quale riaffiorano tutti i problemi, le ansie e le paure delle coppie presenti nella pellicola. Nel film ci sono diverse generazioni a confronto: quella dei sedicenni che sembrano spensierati, quella dei quarantenni immersi nei problemi di coppia e quella dei settantenni che riescono a mettersi tutti i problemi alle spalle e vivere in serenità.  

Non sono un grande amante dei film di Gabriele Muccino, ma devo dire che in questa pellicola il regista è riuscito a gestire molto bene tutti questi attori. Grandissime interpretazioni da parte di Stefano Accorsi e Pierfrancesco Favino due attori che avevano lavorato con il regista italiano anche in L’ultimo Bacio del 2000 e Baciami ancora del 2010.  Nel primo weekend il pubblico italiano ha premiato Gabriele Muccino e il suo A casa tutti bene facendogli raggiungere incassi record.  Ne consiglio la visione. Uscirete dalla sala cinematografica soddisfatti. Scrivetemi nei commenti cosa ne pensate di questo settimo film italiano di Gabriele Muccino. 

Voto:3,5/5

 

 

 

 

 

 

Il Filo nascosto di Paul Thomas Anderson

 Paese      Usa
 Lingua      Inglese
 Anno      2017
 Durata     130  min

Il Filo nascosto è l’ottavo film diretto da  Paul Thomas Anderson, regista noto al grande pubblico per Magnolia del 2000, Il petroliere del 2007, The Master 2012 e Vizio di forma 2014.  La pellicola che ha ricevuto 6 nomination agli Oscar 2018  uscirà nelle sale italiane il 22 febbraio.  Nel cast Daniel Day-Lewis nominato come miglior attore protagonista e Lesley Manville nominata miglior attrice non protagonista. 

La pellicola è ambientata nella Londra degli anni 50 e narra la storia di Reynolds Woodcock un celebre stilista. Con i suoi abiti ha visto celebrità del mondo del cinema, ricche ereditiere, signore dell’alta società, la famiglia reale.  Reynolds dirige la sua maison insieme alla sorella Cyrill. Un giorno mentre si sta recando nella casa di campagna dove ha passato la sua infanzia, si ferma al bar di un hotel. Il suo sguardo viene subito rapito dai modi gentili della cameriera che gli serve la colazione. Dopo  una breve esitazione la ragazza accetta l’invito a cena del celebre stilista. Inizialmente tutto sembra andare per il verso giusto. Non ci sono intoppi nella loro relazione. Avrà trovato finalmente la persona giusta o andrà incontro ad una nuova delusione sentimentale? 

La pellicola non mi ha soddisfatto al 100%. Mi aspettavo di più da una pellicola candidata a sei premi Oscar tra cui anche quello come miglior film. Nulla da dire sull’interpretazione di Daniel Day-Lewis, giusta la sua nomination come miglior attore protagonista. Comunque mi dispiace per lui ma l’Oscar nella categoria miglior attore protagonista andrà a Gary Oldman per l’interpretazione di Churchill nel film l’Ora più buia. Io avrei inserito  nella categoria miglior film al posto di Il Filo Nascosto, Tutti i soldi del mondo.  La durata giusta della pellicola secondo me era 1 h e 30 min al max 1 h e 40. Trovo giusta anche la nomination come miglior attrice non protagonista a Lesley Manville che interpreta Cyrill la sorella dello stilista Reynolds Woodcock.  

Voto:2,5/5

 

 

La pantera nera del Wakanda sbarca nel Marvel Cinematic Universe

Wakanda

 Paese      Usa
 Lingua      Inglese
 Anno     2018
 Durata      134 min

Black Panter è il nuovo film Marvel diretto da Ryan Coogler, noto al grande pubblico per la regia di Creed Nato per Combattere, e uscito il 14 febbraio 2018. Nel cast oltre a Chadwick Boseman, c’erano anche Michael B. Jordan, il premio Oscar Forest Whitaker, Martin Freeman, noto al grande pubblico per il ruolo di John Watson nella serie tv Sherlock,  e infine Daniel Kaluuya, nominato recente come miglior attore agli Oscar 2018 per l’horror Scappa Get Out.

Per chi non avesse visto Captain America Civil War e fosse a digiuno di informazioni, Black Panter è un personaggio dei fumetti creato da quel genio di Stan Lee. La sua prima apparizione fu nel luglio del 1966 nell’albo n.52 di Fantastic Four (Vol 1).  Come Pantera Nera T’Challa ha ingerito l’Erba a Foglia di Cuore che gli conferisce forza, aglità, velocità, riflessi, resistenza sovrannaturale e la possibilità di guarire più rapidamente rispetto ad una persona comune. 

Il protagonista di Black Panter è il principe T’Challa che torna nello stato africano  del Wakanda. Dopo la morte del padre, sta per essere incoronata re. Al suo fianco non avrà una regina, visto che la sua ex Nakia vuole seguire dei progetti umanitari al di fuori della nazione. Per le altre nazioni il Wakanda è privo di risorse e speranze, ma in realtà è molto avanzato dal punto di vista tecnologico grazie alla presenza del vibranio, un minerale alieno dalle enormi potenzialità. Un vecchio nemico di nome Ulysses Klaue e un segreto celato per moltissimo tempo, potrebbero rappresentare due nuove minacce per il popolo wakandiano. Solo il nuovo re T’Challa può rimettere le cose a posto e riportare il Wakanda in pace.

Immancabile in questa pellicola sul primo supereroe africano della Marvel, il cameo di Stan Lee e la scena post credits.  Ho apprezzato il fatto che in questo cinecomics il cast sia quasi interamente composto da attori afroamericani. In attesa di Avengers Infinity War, in arrivo nelle sale italiane il 25 aprile, Black Panter è a mio avviso il miglior film prodotto dalla Marvel. Scrivetemi nei commenti se lo avete già visto o lo andrete a vedere nei prossimi giorni e cosa ne pensate di questo supereroe Marvel proveniente dal continente africano. 

Voto:3,5/5

 

 

 

Jessica Jones pronta a tornare su Netflix per la seconda stagione

Jessica Jones

 Paese    Usa
 Lingua    Inglese
 Anno    2015
 Stagioni    2
 Episodi    26

Jessica Jones dall’8 marzo sarà su Netflix con la seconda stagione. La supereroina Marvel, interpretata nella serie dall’attrice Krysten Ritter, è apparsa per la prima volta nell’albo n.4 di  Amazing Spider-Man Volume 1 del 1963 come compagna di scuola di Peter Parker.  Soltanto nel 2001 ha avuto una serie a fumetti tutta sua dal titolo Alias.

Inizialmente Jessica Jones era conosciuta come Jewel, Knightress e Power Woman. Poi ritiratasi come supereroina decide di aprire una sua agenzia investigativa chiamata Alias Investigativa. In questa nuova veste di investigatore privato, Jessica Jones non solo di casi ordinari ma anche di indagini riguardanti la comunità dei supereroi. Questo nuovo lavoro la porta a conoscere Matt Murdock (Daredevil), Carol Davens (Ms.Marvel), Steve Rodgers (Captain America), la Vedova Nera ( Natasha Romanoff) e Ant-Man (Scott Lang).

La prima stagione di Jessica Jones è andata in onda su Netflix nel 2015 ed era composta da 13 episodi.  Nel cast era presente anche Mike Colter nei panni di Luke Cage.  In questa seconda stagione che Netflix metterà a disposizione dei suoi abbonati tra poco meno di un mese, l’investigatrice privata farà un passo indietro, stando a ciò che ha dichiarato Krysten Ritter, l’attrice che la interpreta, in una recente intervista:”Jessica non sarà affatto serena quando la ritroveremo nella seconda stagione. Abbiamo cercato di tenere la storia sul personale. Mentre la prima stagione era nella sua testa, la seconda sarà nel suo cuore. Resta comunque un thriller psicologico,  ma abbiamo voluto renderlo un thriller emozionale.

L’investigatrice privata l’abbiamo ritrovata qualche mese fa nel crossover The Defender dove si trovava a combattere la Mano, organizzazione criminale giapponese, insieme a Luke Cage, Daredevil e Iron Fist. Dai trailer che possiamo trovare in rete, la seconda stagione di Jessica Jones si preannuncia ancora più spettacolare.  Nel cast potrebbero esserci alcune novita, come ad esempio: il possibile ritorno di Kilgrave, l’attrice Janet McTeer, candidata agli Oscar per In cerca d’amore del 2000 e Albert Nobbs del 2012, che non ha ancora un ruolo definito e J.R. Ramirez che interpreterà Oscar un padre single che si è appena trasferito nel condominio di Jessica. 

 

 

Il giustiziere Bruce Willis torna al cinema

Bruce Willis

Dall’8 marzo Bruce  Willis  sarà nelle sale italiane con  Il giustiziere della notte remake della pellicola uscita nel 1974. Nel film uscito 44 anni fa il protagonista era l’attore americano Charles Bronson.  Bruce Willis torna al cinema dopo la non felicissima commedia Rock The Kasbian del 2015, l’action commedy Once Upon a Time in Venice del 2017 e il thriller First Kill sempre dello stesso anno. Dagli ultimi trailer usciti in questi giorni, le premesse sembrano buone. Nel cast di questo remake anche Vincent D’Onofrio che qualche anno fa abbiamo visto nel ruolo di Wilson Fisk nelle prime due stagioni della serie Netflix Daredevil.

Bruce Willis interpreterà un dottore di Chicago che, dopo l’aggressione nella quale la moglie viene uccisa e la figlia ferita, diventa uno spietato giustiziere. Che possa tornare il Bruce Willis che tutti conosciamo? Quello ammirato nella saga action Die Hard iniziata nel 1988 con Trappola di Cristallo e conclusasi con il quinto film Die Hard- Un buon giorno per morire del 2013?  Nei prossimi mesi Bruce Willis sarà nelle sale italiane con un’altra pellicola action come Acts of Violence  e nel 2019 con l’attesissimo Glass il seguito di Split. Nel cast di quest’ultima pellicola ci saranno anche James McAvoy nei panni del protagonista, Anya Taylor Joy e Samuel L.Jackson.

Quindi possiamo dire che tra quest’anno e il 2019 lo vedremo ben 3 volte al cinema. Nei prossimi mesi inizieranno anche le riprese del nuovo film diretto da Edward Norton. Nel cast ci saranno oltre a Bruce Willis, Alec Baldwin e William Defoe. Edward Norton in Brooklyn senza madre, avrà il duplice ruolo di registra e protagonista.  Speriamo che questa pellicola non deluda i fan dell’attore americano. Il film sarà all’altezza di quello del 1974 con Charles Bronson nei panni del protagonista? Non ci resta che aspettare l’8 marzo, data di uscita nei cinema italiani della pellicola per darne un giudizio definitivo. 

 

Sherlock non avrà al momento una quinta stagione

Sherlock

Sherlock al momento non avrà una quinta stagione. Un duro colpo per i fan di Benedict Cumberbatch e della serie. La quarta stagione di Sherlock potrebbe essere stata l’ultima. In un’intervista al giornale inglese Telegraph Stefen Moffat, uno degli autori, ha spiegato questa decisione dichiarando:”Non realizzeremo Sherlock mentre stiamo lavorando all’adattamento televisivo di Dracula. Quindi non accadrà nell’immediato futuro. Mai dire mai ma attualmente non abbiamo un’idea“.  I fan di Benedict Cumberbatch potranno vederlo al cinema nell’attesissimo Avengers Infinity War in uscita ad aprile  ancora nei panni di Doctor Strange e a novembre dove presterà la voce al personaggio del Grinch, reso famoso al cinema dal film uscito nel 2000 con Jimm Carrey. Quindi al momento sembra voglia concentrarsi sulla carriera cinematografica. La serie britannica prodotta dalla BBC e andata in onda per quattro stagioni dal 2010 è diventata un successo mondiale.

Il quarantunenne attore britannico, a proposito di questa notizia ha ribadito:”Potrebbe essere la fine di un’epoca. Lo sembra se devo essere onesto. Porta in una situazione in cui sarebbe davvero complicato proseguire immediatamente. Non si può mai escludere niente con o show, mi piacerebbe ritornare a lavorarci e continuare a farlo, ma non subito. Abbiamo realizzato qualcosa che così è molto completo quindi aspetteremo e vedremo cosa fare“.  Quindi possiamo dire che Benedict Cumberbatch è un attore che riesce a destreggiarsi bene sia sul piccolo che sul grande schermo.  Dalla sua prima apparizione nella pellicola “Uccidere il re” del 2003 ne ha fatta di strada. Nel 2015 ha ricevuto anche la sua prima candidatura agli Oscar come Miglior attore protagonista per il film The Imitation Game. Alla fine la statuetta se la aggiudicò Eddie Redmayne. Nel 2016 Benedict Cumberbatch è stato scelto anche come nuovo volto per la terza fase di del Marvel Cinematic Universe.  Il suo primo cinecomics, Doctor Strange, ha avuto un grandissimo successo.

Cosa ve ne pare del mio articolo? Eravate a conoscenza di questa notizia? Comunque vi terrò aggiornati se dovessero esserci sviluppi nei prossimi mesi.  Scrivetemelo nei commenti. Ragazzi comunque vi aspetto sul mio blog Cinefiliineserie per altre interessanti notizie sul mondo del cinema e delle serie tv.

 

The Sinner: il ritorno di Jessica Biel sul piccolo schermo

The Sinner

The Sinner è la nuova serie tv thriller con protagonista Jessica Biel che si è fatta notare per pellicole come Non aprite quella porta horror del 2003, Blade Trinity del 2004, Next del 2007, A-Team del 2010, Hitchcock del 2012 e infine Quello che so sull’amore diretto da Gabriele Muccino e uscita sempre nello stesso anno. L’attrice americana torna sul piccolo schermo sedici anni dopo la sua ultima apparizione in Settimo Cielo.  In questi ultimi anni molte star di Hollywood si stanno dedicato anche al mondo delle serie tv. Nel cast di The Sinner anche Christopher Abbot (Mason Tanetti marito di Cora), Abby Miller (Caitlin Sullivan) e Bill Pullman ( detective Harry Ambrose ) noto al grande pubblico per pellicole come Casper commedia per bambini del 1995, Indipendence Day del 1996, The Equalizer Il vendicatore del 2014 e La battaglia dei sessi del 2017. 

The Sinner, la serie andata in onda negli Usa nel 2017, racconta la storia di Cora una giovane donna sposata che lavora nell’azienda di famiglia ed è madre di un bambino piccolo. Un giorno decide di andare al lago con la famiglia. La giornata scorre tranquilla fino a quando, con il coltello che stava usando per tagliare la frutta al figlio, inizia a pugnalare ripetutamente il corpo di Frankie Belmont, un ragazzo che si trovava a pochi metri da loro. I due non si conoscevano e quindi non c’è un motivo per il folle gesto della donna. Neanche il marito riesce a darsi una spiegazione.  Come mai Cora si sia resa protagonista di un gesto così atroce? Cosa può esserci dietro?

Gli abbonati Mediaset Premium sul canale Premium Stories possono scegliere se guardare gli 8 episodi da 40 minuti ciascuno nella maratona del 4 febbraio 2018 dalle 17:10 fino alle 22:10 oppure aspettare martedì 6 febbraio alle ore 21:20 per vedersi la prima puntata. The Sinner è un adattamento del romanzo omonimo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr.  Followers fatemi sapere nei commenti cosa ve ne pare dell’articolo e di questa serie thriller con Jessica Biel. Le premesse sembrano buone.