Horror tv -night di Halloween

Halloween

Questa sera si festeggia la notte delle streghe e delle zucche più comunemente chiamata Halloween. Persone di tutte le età dai bambini fino agli adulti, si mascherano per partecipare alle numerose feste a tema sparse in tutta italia.  I canali del digitale terrestre e  quelli delle pay-tv comunque offrono una programmazione apposita per chi non può rinunciare ad un bel film la sera di Halloween.

I film che  di solito vengono proposti la sera del 31 ottobre sono horror più o meno famosi. Vediamo per questo Halloween 2017 cosa ci propone il piccolo schermo.

Il canale del digitale terrestre CineSony ci propone questa sera alle ore 21:00 l’horror-thriller con Jack Nicholson e Michelle Pfeiffer Wolf la belva è fuori. Il protagonista è Will Randal il caporedattore di una casa editrice newyorkese, che attraversando le campagne del Vermont investe un lupo. Nel tentativo di soccorrerlo viene morso alla mano.  Nei giorni seguenti si accorge che la ferita è diversa da quelle di un qualsiasi altro morso. Allora decide di consultare un dottore esperto in culti pagani, arti magiche e licantropia che gli comunica quello che lui temeva: si sta trasformando in un licantropo.

Il canale Studio Universal della pay-tv Mediaset Premium alle 21:15 propone l’horror del 2007  Halloween The Beginning.  Durante la notte di Halloween il piccolo Michael Myers di 10 anni uccide la sorella e il compagno della madre. Il bambino viene subito rinchiuso in un ospedale psichiatrico. All’età di 17 anni scappa dalla struttura, decidendo di tornare nella sua città natale. Il ragazzo però non sceglie un  giorno a caso, ma proprio la sera di Halloween. L’unico che può fermarlo è il dottor Loomis che lo ha in cura e quindi ne conosce la pericolosità.

Premium cinema Energy ci propone il thriller con Johnny Deep La Nona Porta. Il protagonista si chiama Dean Corso e ha una missione: trovare gli ultimi due esemplari del manuale di invocazione satanica le nove porte del Regno delle Ombre.

Su Premium cinema commedy sempre alle 21:15 ci viene proposta la  horror commedy  Una notte da paura con Francesco Pannofino. Durante una festa di Halloween viene invocato per errore il fantasma di una ragazza morta nel 1500. Quest’ultimo si impadronisce del corpo di una donna. Il protagonista si troverà a salvare il figlio dalle sue grinfie.

Questo è cosa ci propone la prima serata televisiva il giorno di Halloween. Per chi non è amante delle feste a tema e vuole rimanere a guardare la tv comodamente seduto sul divano di casa ha soltanto l’imbarazzo della scelta.

 

 

In arrivo un sequel e una serie tv per Ace Ventura

Ace Ventura

Jim Carrey potrebbe tornare sul grande schermo. L’ultimo film girato dall’attore canadese è Scemo+Scemo 2 del 2014. A settembre ha presentato  Fuori Concorso al Festival del Cinema di Venezia il documentario Jim & Andy: the Great Beyond – the story of Jim Carrey & Andy Kaufman che narra di tre delle molteplici personalità del 55enne attore canadese durante le riprese del film Man on the Moon.

La casa di produzione americana Morgan Greek Entertrainment Group ha annunciato la volontà di fare un sequel di Ace Ventura – l’acchiappanimali.  Il responsabile dello studio ha ribadito di essere felice per un possibile sequel delle pellicole Ace Ventura – l’acchiappanimali del 1994 e Ace Ventura  Missione Africa del 1995. Come protagonista avrebbero pensato nuovamente a Jim Carrey. Scemo+Scemo 2, l’ultimo film nel quale l’attore canadese ha recitato non è stato accolto benissimo dalla critica sia americana che italiana. La pellicola del 2014 venne considerata un flop.  Vedremo se Jim Carrey deciderà di tornare nei panni del  detective Ace Ventura. Ventidue e ventitré anni fa i due film ebbero un inaspettato successo. Vedremo se dopo 22 anni il personaggio interpretato da Jim Carrey riuscirà a far ridere lo spettatore. Nel caso l’attore canadese dovesse accettare la proposta, bisognerà poi trovare altri attori da aggiungere al cast, lo sceneggiatore e infine il regista.

Se per il film sarebbe già stato individuato l’attore che impersonerà il ruolo del protagonista, per quanto riguarda la serie tv, la casa di produzione americana non ha un attore in mente.  Da qui all’inizio delle riprese, i fan delle due pellicole Ace Ventura-l’acchiappanimali e Ace Ventura Missione Africa possono fare diverse supposizioni su chi potrebbe interpretare il ruolo del detective. Bisognerà capire se nella serie tv ci sarà un Ace Ventura giovane o un pò più in la con gli anni. Giovani attori bravi, protagonisti di Serie tv di successo ce ne sono. Ai produttori non resta che scegliere il più adatto al ruolo. Bisognerà capire come verrà strutturata la trama e chi saranno gli altri personaggi.  Comunque quelle uscite in rete sono solo supposizioni. Vedremo se diventeranno realtà.

 

Come ti ammazzo il bodyguard

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    118 min

Come ti ammazzo il bodyguard è la nuova action commedy uscita nelle sale italiane il 5 ottobre e diretta da Patrick Huges. Nel cast del film oltre a Ryan Reynolds e Samuel L.Jackson anche Gary Oldman nella parte del dittatore bielorusso Vladislav Dukhovich e Salma Hayek nella parte di Sonia, la moglie del sicario Darius Kincaid. 

Il protagonista della pellicola è Michael Bryce una guardia del corpo da tripla A. La sua vita scorre tranquilla fino a quando il suo cliente giapponese viene ucciso da un cecchino. Da quel momento cambia tutto, in quanto viene declassato a semplice guardia del corpo. Nel frattempo Darius Kinckeid viene prelevato dalla sua cella per testimoniale all’Aja contro il dittatore Vladislav Dukhovich che si è macchiato di crimini contro l’umanità.  Per scortarlo fino in Olanda  è stata chiamata la giovane agente dell’Interpol Amelia Roussel. Qualcosa durante il tragitto va storto e la ragazza è costretta a chiamare il suo ex Michael. Sarà lui a scortare il killer Daius Kincard fino in Olanda. I due riusciranno ad andare d’accordo mettendo da parte vecchi rancori  ed arrivare in tempo al tribunale dell’Aja? 

In questa action commedy Ryan Reynolds e Samuel L.Jackson si trovano a proprio agio con i loro personaggi. Il bodyguard è quello più serio, mentre il sicario dall’insulto facile è insospettabilmente quello che affronta la cosa con ironia. Darius Kincaid si fa prendere dall’istinto senza badare alla conseguenze. Ho apprezzato molto le scene action tra i canali della città di Amsterdam. Che sia nata una nuova coppia comica? Staremo a vedere.  La pellicola non annoia riuscendo a coinvolgere lo spettatore nelle due ore di durata.  Nel film c’è anche un riferimento a “Bodyguard”, campione di incassi nel 1992. Nella locandina della pellicola Ryan Reynolds prende in braccio Samuel L.Jackson, così come Kevin Costner fece con la grande Whitney Houston. Un altro riferimento è l’introduzione di una delle canzoni più famose della cantante afroamericana “I Will Always  Love You”.  Nella pellicola troviamo anche una divertente scena con Samuel L. Jackson che canta una canzone della tradizione popolare italiana. 

Se siete fan di Ryan Reynolds e Samuel L.Jackson o del genere action commedy questo è il film che fa per voi. In questa pellicola c’è il giusto mix tra azione e commedia. Negli Usa il film è stato accolto negativamente dalla critica. Se non lo avete ancora visto al cinema, vedete se c’è una sala che lo trasmette ancora e andatelo a vedere. Ne vale la pena. 

Voto 3/5

 

 

 

Doctor Strange potrebbe avere un sequel

Doctor Strange

Doctor Strange, film con Benedict Cumberbatch uscito nel 2016, potrebbe avere un sequel.  La pellicola  ha incassato nel mondo 667 milioni di dollari. Il condizionale è d’obbligo visto che dalla Marvel non è arrivato nessun annuncio. Al momento è impegnata con Thor: Ragnarok in uscita il 25 ottobre e con due pellicole molto attese nel 2018 come Black Panter e Avengers Infinity War. Nei piani della casa di produzione americana ci dovrebbe essere il terzo capitolo dei Guardiani della Galassia e il seguito di Spider-Man:Homecoming. Staremo a vedere.

Il produttore Kevin Faige intervistato sull’argomento ha ribadito:”Certamente, ci piacerebbe molto raccontare di più sulla vita di Doctor Strange. Si. Ma non accadrà a breve. Ci stiamo concentrando sui prossimi 6 film. Terminate le prime tre fasi porteremo Untitled Avengers nel mondo il 19 maggio (2019 ndt), prima di occuparci pubblicamente di un’altra cosa”. Quindi sembra di capire che dovremmo aspettare almeno altri due anni per vedere sul grande schermo un’altra pellicola dedicata a Doctor Strange. Qualche mese fa si era parlato di una svolta horror per il sequel di Doctor Strange. Il regista Scott Derrickson dichiaro:”Non escludo niente. Negli anni ’80 i fumetti hanno preso quella direzione ma credo sia stata anche la loro epoca più debole. Le dimensioni alternative e il multiverso che abbiamo orchestrato nel primo film ci offrono possibilità illimitate. Quello che posso dire è che l’obiettivo non è certo quello di creare un film che sia meno innovativo. I fumetti, specialmente quelli di Lee/Ditko ci hanno sempre guidato in territori strani e inesplorati. Questa tradizione prosegue nei fumetti di Doctor Strange ancora oggi. Tutto è possibile e io non voglio pormi limiti”. IL regista della prima pellicola su Doctor Strange aveva anche accennato alla possibilità di avere il personaggio di Nightmare come villain. 

Comunque non disperatevi perchè lo stregone nero potremmo vederlo dal 25 ottobre in Thor: Ragnarok, la terza pellicola sul dio del tuono. Nel 2018 Benedict Cumberbatch sarà al cinema con il thriller Rio diretto da Luca Guadagnino  e interpretato anche da Jake Gyllenhaal e il quarto capitolo della saga sugli Avengers dal titolo Infinity War.  Solo il tempo potrà dirci se Doctor Strange avrà il suo sequel come successo agli altri personaggi Marvel.  

 

Blade Runner 2049: i nuovi replicanti di Denis Villeneuve

Blade Runner

 Paese    USA
 Lingua    inglese
 Anno    2017
 Durata    163 min

Blade Runner 2049 è la nuova pellicola di fantascienza diretta da Denis Villeneuve e uscita nelle sale italiane il 5 ottobre 2017. Nel cast oltre a Ryan Gosling e Jared Leto, ritroviamo, a distanza di 35 anni dal capolavoro di Ridley Scott, anche Harrison Ford.

In questo film l’ambientazione è la Los Angeles del 2049 innevata, ricordando il paesaggio canadese del regista. Dopo più di trent’anni il mondo è ormai fatto soltanto da replicanti. Il protagonista della pellicola, l’ufficiale K, è uno di loro. I suoi ricordi sono degli innesti e quindi non reali. Ormai i replicanti possono fare le stesse cose degli esseri umani non avendo una data di termine. Come nel capolavoro del 1982 diretto da Rydley Scott, anche in questo sequel c’è una indagine. Questa sconvolge il mondo dei replicanti e la polizia vuole far di tutto per far sparire le prove ed evitare guai peggiori. La notizia riguarda la messa al mondo di un essere umano da parte di un replicante. Questa scoperta per quanto tempo potrà rimanere segreta? L’agente K riuscirà a far sparire le tracce di ciò che ha scoperto o si metterà alla ricerca dell’essere umano dato alla luce da un replicante?

Per Blade Runner 2049 era impossibile fare meglio del capolavoro di Ridley Scott del 1982. Il film comunque è fatto bene. Regge bene il confronto. Nonostante non sia più il protagonista, Harrison Ford se l’è cavata bene in questo sequel. Era impensabile che Denis Villeneuve non lo inserisse nel cast del film. Questa nuova versione dei replicanti non mi dispiace. La scelta del cast è azzeccata. Jared Leto è perfetto nel ruolo di Niander Wallace, colui che ha rilevato la Tyrell e ha perfezionato i replicanti. Riesce subito a diventarti antipatico.

Se siete fan del primo film, quello diretto da Ridley Scott, allora Blade Runner 2049 è ciò che fa per voi. Potrete ritrovare le atmosfere e la tecnologia utilizzate dal regista britannico nel 1982, riproposte dopo bene 35 anni. Non raggiunge la perfezione del primo film ma ne consiglio la visione. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Voto 4/5

 

 

Il nuovo It diretto da Muschietti non è il solito horror

It

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    135 min

It è il nuovo horror diretto da Andy Muschietti, in uscita nelle sale italiane il 19 ottobre. Nel cast troviamo Bil Skarsgard nei panni del clown killer Pennywise, Jaeden Lieberher in Bill Denbrough, Fin Wolfhard,noto al grande pubblico per aver preso parte alla prima stagione di Stranger Things, nel ruolo di Richie Tozier, Wyatt Oleff in quello di Stan Urris, Jeremy Ray Taylor in Ben Hanscom, Jack Grazer in Eddie Kaspbrak, Chosen Jakobs in Mike Hanlon e Sophia Lillis  in Beverly Marsh.

Il film narra la storia di un gruppo di ragazzini chiamati “I Perdenti” e che a scuola vengono presi di mira da Henry Bowers e la sua banda di bulli. L’arco narrativo della pellicola va dall’autunno del 1988 all’estate del 1989. Tutta la storia si basa sulla morte di George, il fratello di Bill Denbrough, uno dei protagonisti.  Lui non ha mai superato questa cosa e quindi spera ancora che il fratello sia vivo. Nel corso della pellicola, si aggiungono al gruppo di amici Ben Hanscom il ragazzo appena arrivato a Derry e preso di mira dai bulli della scuola per la sua obbesità, Beverly e il ragazzo di colore che vive con i nonni Mike. Il nemico contro il quale si trovano a lottare è il clown killer Pennywise che si nutre delle loro paure.  Il suo habitat sono le fogne della cittadina americana di Derry.  Riusciranno Bill e i suoi amici a sconfiggerlo, vendicando le numerose persone scomparse per mano sua?

Questo è soltanto il primo capitolo. Nel best-seller scritto da Stephen King c’è anche la parte dove i protagonisti sono adulti e tornano ad imbattersi nuovamente nel clown. Lo scrittore americano nel libro  sovrappone le storie dei ragazzi con quelle dei protagonisti in età adulta ventisette anni dopo.  Superando le 1000 pagine era prevedibile che ci sarebbe stata anche una seconda parte.

Questo nuovo It diretto da Muschietti non è il solito horror. In alcuni capolavori del genere come Paranormal Activity, Sinister , Scappa-Get out o Annabelle 2: Creation, l’azione è limitata ad un periodo breve e si svolge in un unico luogo come ad esempio una casa infestata, un monastero, un orfanotrofio. In questa trasposizione cinematografica del libro di Stephen King viene coinvolta l’intera comunità di Derry. In america è stato un autentico successo. Vedremo come verrà accolta in Italia, soprattutto da chi ha letto il libro ed è un fan di Stephen King.

Se siete fan dello scrittore americano e quindi avete letto il libro, oppure semplici amanti del genere horror questo è il film che fa per voi. Non ve ne pentirete. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Voto:3,5/5

 

 

In arrivo nel 2019 lo spinoff su Luke Hobbs

Dwayne Johnson

Nel 2019 uscirà nelle sale cinematografiche lo spinoff su Luke Hobbs, il veterano del dipartimento di Polizia DSS, apparso per la prima volta nel quinto capitolo della saga di Fast and Furious. In questi giorni c’è stata una dura polemica del cast del franchising nei confronti di Dwayne Johnson, per il fatto di aver ritardato l’uscita di Fast and Furious 9.  Tyrese Gibson ha accusato l’ex wrestler di aver rovinato l’atmosfera per concentrare l’attenzione su se stesso e il suo personaggio. Dopo questo duro sfogo non penso che gli altri membri storici della saga abbiano voglia di partecipare allo spin-off su Luke Hobbs.

Al momento non sappiamo nulla sulla trama di questo nuovo film interpretato da Dwayne Johnson. Sappiamo soltanto che si unirà a lui anche Jason Statham. La pellicola verrà prodotta dalla casa cinematografica americana Universal. Per avere qualche notizia in più dovremmo aspettare i prossimi mesi.

Comunque l’attore americano sui social ha voluto mandare un messaggio a tutti gli haters e ai colleghi che lo hanno criticato :”E’ tempo di tornare al lavoro, Hobbs. Mi sto impegnando per espandere il Fast & Furious universe in un modo eccitante con @sevenbucksprod,l’autore Chris Morgan,il produttore Hiram Garcia e il mio gemello Neil Moritz. Grazie Universal Studios per sopportarci in questo progetto ed averci proposto anni fa l’idea dello spinoff. Un grazie a mio fratello Jason Statham per la fiducia e per voler creare qualcosa di nuovo per i fan. Ho un enorme rispetto per questo franchise a cui ho donato sudore e sangue e la mia idea è quella di creare nuove opportunità non solo per i miei colleghi della saga, ma anche per altri attori”.

Dwayne Johnson dopo il flop del remake di “Baywatch”, nei prossimi mesi sarà al cinema con il sequel di Jumanji del 1995 con il compianto Robin Williams: “Jumanji-Benvenuti nella giungla”. In questa nuova versione, al posto del gioco in scatola c’è un videogioco nel quale si possono scegliere i personaggi. 

 

Daniel Craig entra nel cast di Gambit lo spin-off della saga X-Men

I produttori di Gambit, lo spin-off della saga X-Men, vorrebbero Daniel Craig nel cast del film. L’attore britannico potrebbe svestire i panni dell’agente 007 per entrare in quelli del villain Nathaniel Essex alias Mr Sinister. Farà sicuramente parte della pellicola l’attore Channing Tatum con il quale Daniel Craig ha recitato in Logan Lucky diretto da Steven Soderbergh Al momento siamo nel campo delle ipotesi visto che l’attore britannico a breve dovrebbe iniziare le riprese del suo quinto ed ultimo James Bond.

Mr Sinister, il cui vero nome è Nathaniel Essex, è un personaggio dei fumetti creato da Chris Claremont e Marc Silvestri nel 1987 e pubblicato dalla Marvel Comics. E’ apparso in Italia nell’ottobre 1992 all’interno del volume X-men n.27. I suoi poteri sono la telepatia, la telecinesi, immortalità, forza e resistenza sovrumana e anche la possibilità di potersi rigenerare.  Per  Daniel Craig potrebbe essere una prima volta non solo in un cinecomics ma anche nel mondo X-men. Al momento il condizionale è d’obbligo visto che ci sono stati soltanto degli incontri preliminari per sondare la disponibilità dell’attore britannico ad interpretare il ruolo.  In questa pellicola quindi dovrebbe essere il villain del protagonista Gambit creato nel 1990 ed apparso per la prima volta sul grande schermo in X-Men Origin: Wolwerine.  In quel caso ad interpretarlo fu l’attore Taylor Kitsch.  Comunque i fan dei mutanti Marvel avranno l’imbarazzo della scelta, visto che nel 2018 usciranno ben tre pellicole sugli X-Men: New Mutants, Deedpool 2 e X-Men: Dark Phoenix. Al momento però non sappiamo le date di uscita nei cinema americani ed italiani.

Gli spettatori americani ad agosto hanno potuto vederlo nella commedia Logan Lucky insieme a Channing Tatum e nei prossimi mesi nella pellicola drammatica Kings insieme ad Halle Berry e presentato in anteprima il 3 settembre al Toronto International Film Festival. Nel 2019  lo ritroveremo nuovamente nei panni dell’agente più famoso della storia del cinema.

 

Scarlett Johansson pronta a tornare nel sequel di Lucy

Scarlett Johansson

Lucy, la fortunatissima pellicola con Scarlett Johansson, avrà un sequel. Il primo film uscì al cinema nel 2014.  La pellicola parlava di una studentessa che viveva a Taiwan e  che lavorava come corriere della droga. Dopo aver consegnato una valigetta dal contenuto misterioso ad un criminale coreano, viene sequestrata.  La sacca che conteneva la sostanza stupefacente venne inserita nel suo addome. In seguito ad un incidente si ruppe e il contenuto provocò una reazione incredibile nel corpo di Lucy. La ragazza aveva il totale controllo del suo cervello. Secondo la scienza, una persona poteva usare soltanto il 10 % della sua mente, mentre Lucy incredibilmente riusciva  a raggiungere il 100 %.

Un action nel quale Scarlett Johanson si era calata alla perfezione. Non c’era attrice migliore di lei nella parte della protagonista.  Ora però è pronta a  tornare nei panni della studentessa Lucy. Al momento la sceneggiatura è in fase di scrittura. Quindi è ancora presto per sapere quando inizieranno le riprese, quando uscirà al cinema, se ritroveremo anche Morgan Freeman e quale sarà il titolo di questo sequel.  La pellicola ebbe un successo enorme nel 2014.  Costata soltanto 40 milioni di dollari, ne guadagnò nel mondo la bellezza di 463. Una cifra di tutto rispetto.

Il regista Luc Besson disse che Lucy non aveva bisogno di un sequel.  Forse l’insuccesso della sua ultima pellicola “Valerian e la Città dei Mille Pianeti” lo hanno fatto tornare sui suoi passi.  Continuare con un prodotto vincente come quello di Lucy alla fine potrebbe rivelarsi anche una buona idea.

Scarlett Johansson, attrice americana di origini danesi, l’abbiamo vista al cinema nel mese di luglio nei panni di una candidata senatrice che affitta una villa a Miami per festeggiare insieme alle sue vecchie amiche l’addio al nubilato.  L’attrice americana la vedremo nei prossimi mesi nell’attesissimo cinecomic Marvel “Avengers Infinity War”, il quarto capitolo sulla squadra dei vendicatori, che avrà una seconda parte nel 2019. Scarlett Johansson tornerà a vestire i panni di Natasha Romanoff,la Vedova nera.